Carriço: “C’è una sola cosa che dobbiamo temere della Fiorentina”

Daniel Carriço, centrale difensivo classe 1988 del Siviglia, a TuttoMercatoWeb.com parla dell’avversario di Europa League: “Ogni squadra che arriva a giocarsi una semifinale internazionale ha delle qualità importanti e la Fiorentina è senza dubbio una formazione di livello. Sarà una bellissima sfida e per noi sarà dura centrare la finale ma vogliamo difendere il titolo e abbiamo la giusta fiducia nei nostri mezzi per riuscirci. Fiorentina e Napoli sono, ovviamente, le due squadre più prestigiose che potevamo trovare, ma se il Dnipro è arrivato fino a questo punto vuol dire che ha qualità importanti. Adesso dobbiamo pensare solo a battere la Fiorentina. Se temo qualcuno? Di calciatori di qualità la Fiorentina ne ha moltissimi. Gomez, Salah, Borja Valero e Joaquin sono solo alcuni. Ciò che dobbiamo temere della Fiorentina è il gioco di squadra. Sono una squadra forte, così come lo siamo noi. L’ex compagno di squadra dello Sporting Lisbona Matias Fernandez? Ho avuto la fortuna di giocare con Mati per tre anni ed è un amico. I tifosi dello Sporting lo amavano e lo amano ancora molto. Con le sue qualità è un altro di quei giocatori che possono decidere una partita con uno colpo dei suoi. Sarà un vero piacere rivederlo e giocarci contro. Mai stato vicino ad un club di Serie A? E’ un’ipotesi per il futuro? Prima di arrivare in Spagna sui giornali il mio nome è stato accostato in qualche occasione a società italiane, ma non si è mai concretizzato niente. Oggi sono felice a Siviglia, dove ho vinto l’Europa League, ho la possibilità di ripetermi e centrare la qualificazione in Champions. Anche la mia famiglia è felice in Spagna. Nel calcio, però, si sa, mai dire mai”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA