Questo sito contribuisce alla audience di

Cartellino giallo pesantissimo per Cuadrado. Alla fine ce l’hanno fatta ad ammonirlo

All’ultimo minuto del tempo regolamentare è stato ammonito Juan Cuadrado. Un’azione confusa, nella quale il colombiano sembrava addirittura aver subito fallo. Sta di fatto che l’ex Udinese, decisivo anche stasera, dovrà saltare la finalissima di Roma per squalifica e sarà un’assenza pesantissima.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

28 commenti

  1. È stata un’azione concitata in cui lui ha sicuramente subito fallo ma non doveva trattenere la palla con le mani! Bisogna essere più furbi e intelligenti, stare attenti a tutti i particolari! Comunque sia niente alibi!

  2. l’articolo sottolinea un dettaglio tralasciato dai più: Cuadrado nell’azione contestata subisce fallo da dietro (anche piuttosto netto a mio avviso) e come succede mille volte in casi simili e senza sanzioni, trattiene istintivamente il pallone con le mani forte della punizione che gli sarebbe dovuta essere concessa.
    Massa semplicemente nella concitazione del finale non ha saputo reggere più che per malafade, secondo me, almeno nel suo caso, proprio per pura inadeguatezza….

  3. francesco 1956-1969

    A proposito di situazione diffidati tra roma e napoli, sono pronto a scommettere che stasera “l’arbitro” adotterà una “direzione di gara” molto permissiva e si dimenticherà i cartellini nello spogliatoio.

  4. Sconcertante il fatto che non sapesse di essere indiffida…..idiozia clamorosa!!!

  5. Secondo meCuadrado era talmente in trance agonistica che non se lo ricordava più… peccato davvero.
    Sicuramente non mi sembrava un fallo così grave, oltretutto quando era a terra sono andati ad aggredirlo.

  6. Tutti a romaaaaaa e speriamo con il napoli

  7. E se a Roma la Fiorentina scendesse in campo con questa formazione, Neto Diakite’ Gonzalo Savic Joaquin Aquilani Pizarro Borca Vargas Rossi Gomez, in panchina i vari Tomovic, Pasqual,Compper, Mati, Wolsky, Matri, Matos! Rebic, Ambrosini, Anderson…..

  8. Nel mondo arbitrale nessun dettaglio è lasciato al caso. I 6 minuti di recupero e l’ammonizione a Cuadrado fanno parte di questi dettagli che indirizzano le partite dove si vuole che vadano. La bilancia non ha i piatti uguali e comunque occorre recuperare un gap. A ciò si aggiunga tutte le angherie che ci faranno in finale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*