Questo sito contribuisce alla audience di

Cassani: “Amauri è il giocatore più forte con cui abbia giocato, è mostruoso. Nastasic è da palcoscenici europei”

Mattia Cassani, intervistato dal Corriere dello Sport-Stadio, sostiene che il reparto che necessità di maggiori rinforzi sia l’attacco, dopo l’addio di Gilardino. E allora ecco che il terzino acquistato la scorsa estate un suo suggerimento a Corvino lo dà: “L’Amauri di Palermo è stato il giocatore più forte con cui abbia mai giocato. Era mostruoso. Se non ci fosse stato il suo infortunio, nel 2006 avremmo centrato anche la Champions. Pinilla ha grandi potenzialità, pur di segnare andrebbe contro un muro. Purtroppo è stato penalizzato dai troppi infortuni”. Inoltre sui compagni di squadra aggiunge: “Jovetic me lo ricordavo come un giocatore dai grandi colpi, ma Nastasic mi ha fatto un grande effetto. E’ uno da palcoscenici europei“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Meglio un Amauri oggi che un Pinilla domani che di doman non v’é certezza.

  2. amauri nn è male ma deve smettere di stirarsi i capelli prima di giocare

  3. Ragazzi apriamo gli occhi: dove sono i fratellini Della Valle in tutto questo marasma????? Si sono volatizzati,spariti nel nulla.Mandano in conferenza stampa un direttore sportivo ormai alla deriva,senza un budget,ovviamente per errori suoi,che fa tanti girigori e si arrampica sui vetri per evitare di rispondere a domande precise.Ma con un casino cosi’,chi vuoi che abbia voglia di arrivare a Firenze????? S’e’ spenta la luce e non solo a Gilardino.

  4. Viola (di rabbia)

    Non parlerei troppo bene di Nastasic per non far venire a qualche “dirigente” la tentazione di venderlo.

  5. Da quel” Amauri a quello di oggi ci corrono ben 5/6 anni e tanti infortuni la differenza mi sembra sostanziale, tolto il carisma di un giocatore cosa rimane? Oggi oltre agli stimoli ci vogliono le gambe e le pal…… da ( buttar dentro la rete) sono sempre per un giovane. VIVA SEMPRE LA VIOLA

  6. Amauri è un ex giocatore hanno ragione gli autori dei precedenti messaggi

  7. Anche il nostro Toni era fortissimo…ma il calcio si gioca col fisico e con la testa ..non con il NOME….Amauri attualmente non è nemmeno parente di quello che era al Palermo…ha fallito con i gobbi…non credo che là nostra società sia in grado di dargli motivazione o di poterlo tenere a BADA!!!

  8. Quell’Amauri si era fortissimo. A Firenze vinse una partita da solo. Ma quello di ora è a quei livelli? Difficile! Comunque tra tutti i nomi (veri) è l’unico di un certo spessore, gli altri non mi piacciono nemmeno un pò

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*