Questo sito contribuisce alla audience di

Cavasin: “Con Rossi e Gomez si poteva lottare per altre posizioni. Pepito il migliore in Italia”

Ultima esperienza in panchina datata 2011, con la triste retrocessione vissuta a Genova, sponda Sampdoria. Ma Alberto Cavasin è anche ex allenatore della Fiorentina, tra ottobre 2002 e febbraio 2004 in viola, e a Tuttomercatoweb ha commentato il campionato viola: “Le prime tre hanno viaggiato a grandissime velocità, la Fiorentina è stata penalizzata da assenze importanti come quelle di Rossi e Gomez. Senza recriminare niente direi che il quarto posto è stato meritato e con l’organico al completo si poteva anche lottare per il vertice della classifica. Rossi e Gomez valgono almeno trenta gol. Rossi si merita i Mondiali? Sì, perché valutate le condizioni fisiche lui è il miglior attaccante che l’Italia ha. Per valori tecnici siamo al top assoluto. Paradossalmente per l’Italia la sua assenza nel corso di questa stagione può rappresentare un vantaggio. Domenica gara decisiva proprio a Firenze, sarà tutto regolare? Sì! Non c’è da fare nessun pensiero. La Fiorentina vorrà vincerla e questo è un momento in cui nel calcio italiano non ci sono favoritismi mentali di fine campionato a cui noi eravamo abituati. Siamo maturati sotto questo aspetto e la Fiorentina è una società di rango che onorerà la partita davanti al suo pubblico”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA