Questo sito contribuisce alla audience di

C’è ancora tempo per protrarre la rivoluzione

Fino a poche settimane fa molti paragonavano questo inizio di stagione a quello dell’estate del 2012, quando cioè era in atto una grande rivoluzione in atto sotto la guida tecnica di Vincenzo Montella. Esattamente in questi giorni cominciava a prendere forma la nuova Fiorentina: tanto per ricordare esattamente il 28 luglio di quell’anno i viola si assicurarono il cartellino di Mati Fernandez, pupillo dell’Aereoplanino, per poi prelevare il 3 luglio dal Villareal due capisaldi come Gonzalo Rodriguez e Borja Valero: Nomi all’epoca certo non conosciuti ai più ma che comunque avevano destato una certa curiosità nei tifosi, che in questa settimana attuale che va concludendosi hanno invece assistito a due partenze, quelle di Bernardeschi e Tatarusanu, e un arrivo, quello di Veretout che non ha riscaldato più di tanto gli animi di tifosi viola. In ogni caso restano ancora delle settimane a disposizione prima dell’inizio del campionato per cercare di attuare almeno un minimo una simil rivoluzione nella squadra di Pioli come quella della stagione appena citata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

13 commenti

  1. Fedrator sono quasi sempre D accordo con te ..aggiungo che a volte leggo di giudicare il mercato alla fine di agosto..questo vuol dire che gli ultimi che arrivano bene che vada si sono un PO ambientati alla fine di ottobre e avranno saltato preparazione e raduno estivo..robe da matti..FV

  2. Questa è una liquidazione, non una rivoluzione

  3. EPURAZIONE NON RIVOLUZIONE..FV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*