C’è il tabù scorta da sfatare ma stavolta il tifo sarà puntuale

TifosiFiorentinaCatania

Solo negli appuntamenti delle grandi occasioni scatta l’iniziativa da parte del tifo organizzato viola, tradottosi in questo caso in una sorta si scorta da effettuare al pullman della Fiorentina, nello spostamento dall’albergo allo stadio “Artemio Franchi”. C’è un’analogia che riporta la memoria al marzo 2014, in occasione di un Fiorentina-Lazio, ma in quel caso lo spostamento di massa davanti all’Hotel Villa Olmi di Bagno a Ripoli fu indirizzato anche ad una protesta contro qualche torto arbitrale di troppo. Di fatto la contestazione proseguì anche sugli spalti, con la Fiesole lasciata vuota per i primi dieci minuti. Giusto il tempo per perdersi il gol partita di Cana, che condannò i viola. Stavolta il movente è solamente l’affetto e l’intento è naturalmente quello di sfatare questo mini tabù, creatosi nel caso su citato; se non altro, stavolta, il pubblico viola ci sarà eccome fin da subito, senza nessun ritardo programmato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA