C’è una Fiorentina che domina…e un’altra squadra fifona e cialtrona. Secondo tempo da mani nei capelli

Gonzalo in campo. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

C’è una Fiorentina Jekill e una Viola Hyde. Una squadra tenace, capace, che piace e un’altra fifona, cialtrona, pasticciona…Una prima parte di gara in cui la Fiorentina ha dominato il campo, creato trame interessanti, mostrato una inusuale furia agonistica…Secondo tempo da mani nei capelli.  Errori su errori, gambe molli, idee evaporate. Due squadre con gli stessi giocatori, eppure neanche lontane parenti una dell’altra.

Leggi l’articolo completo e le pagelle di Francesco Matteini su Violaamoreefantasia.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

7 commenti

  1. Mi sembrano problemi di tenuta non so se più fisica o mentale. Fatto è che nei secondi tempi si crolla qualunque sia il risultato (abbiamo quasi rischiato la beffa a cagliari) e nei primi si concretizza mediamente poco. Benigni direbbe ma icche ce???

  2. Con un mercato mirerabile come quello estivo dove si voleva andare? Vedere uno come Tello che non riesce mai a saltare l’uomo, che fa sempre il giochino di scartare aa sinistra per poi farsi “murare” sempre (non sa tirare in porta ed è un attaccante, stiamo freschi…). Dall’altra parte certo Milic (chi era costui???) che non sa tirare, non sa crossare e non sa difendere, insomma un acquisto che serviva eccome (ci tocca rimpiangere perfino Pasqual). Che dire poi di De maio (un tipo come Tiino Costa – poco-) o di un certo Dick, il terzino giovane che doveva rimpiazzare il vecchio e sempre più scarso Tomovic? Insomma la nostra classifica è il frutto di queste scelte dissennate e improntare a realizzare il massimo profitto da questo giochino. le altre volano, vedi Torino, nostro competitor che ci sopravanza con una proprietà come Cairo che vende giornaletti di gossip. E noi ci beiamo di questi signori? Di questa gente che in 15 anni ci ha fatto fare la carriera del gambero (sempre più indietro)? Che ormai non si pone più alcun obiettivo tecnico se non quello di vivacchiare? E che pure sono permalosi se i tifosi fischiano? Io, per conto mio ho disdetto l’abbinamento a Premiun calcio, non vado più allo stadio e assisto sgomento ma non sorpreso a questa discesa agli inferi.

  3. Il fenomeno che abbiamo in panchina ha fatto una cosa molto molto semplice…per far bella figura a livello di gol incassati imposta le gare con una punta e con mansioni di marcatura a tutto il resto della squadra snaturando così qualsiasi tentativo di andare a far gioco in attacco…risultato kalinic da solo in avanti e gli altri che non vanno avanti per paura di subire gol

  4. Io questo “dominio” nel primo tempo non l’ho visto.
    Io ho visto solo un buon gioco sì ma con ZERO tiri in porta e un gol fortunoso realizzato su cross non deviato e letto male dal portiere.
    Tutti i nostri gol sono fortunosi o su palla inattiva, perché la squadra è, semplicemente, oscena.
    Nella ripresa invece inutile pure stare a discuterne, ci hanno tatticamente e fisicamente umiliato. Tecnicamente neanche li metto a confronto, perché Muriel da solo vale tecnicamente tutta la nostra rosa messa assieme.

  5. Si corre male e non si tira, vedi tello ad esempio.

  6. Non è un caso così complesso, Matteini, quando i fenomeni estremi associati al comportamento di un dato oggetto sembrano inconciliabili, basta fare una media tra i fenomeni, e saremo, con un buon margine di approssimazione, se non di certezza, prossimi all’identificazione del fenomeno complesso in oggetto. Poi ci sono anche gli avversari, a calcio si gioca in 2, una squadra contro l’altra. Molti tendono a dimenticarlo. Il discorso della media per l’identificazione del fenomeno complesso andrebbe applicato anche all’avversario. Non è che la Fiorentina abbia il privilegio di giocare a calcio da sola.

  7. Ma a cosa serve dominare se non si conclude. E non è la prima volta! Faccio presente che in tutto il primo tempo in cui siamo stati ” dominanti ” si è realizzato solo un gol del tutto fortuito ! Gli avversari ( e non parlo certo soltanto della Samp) fanno due azioni e tre gol . Cerchiamo di fare un gioco piuì efficace piuttosto. Meno dominio e piu’ gol . Un gioco piu’ basato sulla velocità.Il contrario ,cioe’ di quello tanto amato da Sousa.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*