Ceccarini: “C’è il ballottaggio tra Pradè e Corvino, mentre Ranieri vuole Ilicic…”

Prade Barcellona

Scenari di mercato per la Fiorentina, disegnati da Niccolò Ceccarini a Tuttomercatoweb: “Il ballottaggio è tra Pradè e Corvino, che potrebbe clamorosamente tornare. Ilicic piace al Leicester, può esser valutato più di 15 milioni. Se parte Mahrez, Ranieri vuole lo sloveno. Al posto di Ilicic la Fiorentina vorrebbe Praet, ora all’Anderlecht“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. @S69 , immagino che tu parlando di qualcuno che confonde “critiche pragmatiche con odio immotivato ” ti riferissi al mio post, a parte il fatto che non ho scritto “immotivato “, pongo tutta una serie di riflessioni a cui però, nessuno risponde. Io vorrei parlare del fatto tecnico, non sempre di attacchi personali che mi hanno anche stufato. Ragazzi siete,penso, abbastanza intelligenti, per non sapere che questi i soldi li mettono e senza non saremmo neanche i nella attuale posizione, che ora ci fa così ribrezzo, ma io sono sufficientemente grande, e anche te a giudicare dal nick, per ricordare che non molto tempo fa era un miraggio arrivare quarti. Te lo ricordi? Ora, se domani arriva un cavaliere bianco e di piglia la Viola, per me i DV sono già il passato ma nel frattempo, invece di un salto nel buio mi tengo questi, con tutti i loro difetti. SFV

  2. Corvino lo conosciamo, può nn piacere a tutti, ma ha portato tanta “seta”, come la chiamerebbe lui, spesso pagandola come “lana”, cosa nn secondaria se si considera le risorse che mettono a disposizione i fratelli tomaia. Certo, ha bisogno di avere un mister forte (come era Prandelli) che gli sappia dire anche qualche no, perché Pantaleo, inquanto cacciatore di talenti, se trova sul mercato 4 mezzale a prezzo conveniente, le piglia tutte e 4, poi magari manca il tornante (esempio lampante quando Prandelli si sgolava per avere un tornante è Corvino gli portò Jimenez, gran talento, ma tutto meno che tornante).
    Poi però il problema restano quei burloni dei proprietari. Hanno sempre voglia di scherzare. Leggo che anche in questi post, molti scambiano pragmatiche critiche per un “odio”, immotivato verso i fratelli. Ricordo a tutti che in questa città i DV sono stati accolti come il Messia, all’epoca di calciopoli mezza città girava con la maglietta “io sto con Della Valle”. Oggi se uno venisse allo stadio con quella maglietta, rischierebbe. Nonostante alcuni scribacchini professionisti e opinionisti prezzolati, cerchino di far passare questa cosa per ingratitudine, le cose nn stanno proprio così. Il cambio di atteggiamento è dovuto ad anni di prese in giro. Quando si dice che i DV nn investono perché nn gli hanno fatto fare la cittadella, si dice una cosa che nn corrisponde al vero. L’amministrazione ha messo a disposizione della proprietà l’area Mercafir, loro hanno risposto che gli serve un anno e che devono trovare un investitore (???). SCUSATE, MA NN PIGOLATE DA UNA VITA PERCHÉ NN VI FANNO COSTRUIRE ? Ieri hanno mandato avanti anche l’amico ceppicone da Ceppaloni per perpetrare la novella dei poveri imprenditori vessati dai politici. Poi MA NN S’ERA DETTO CHE LA CITTADELLA L’AVRESTE FATTA VOI, CON SOLDI VOSTRI, PER DARE UN PATRIMONIO IMMOBILIARE ALLA FIORENTINA ??? Spero di essermi spiegato, i fiorentini son pieni di difetti, ma sanno dare anche molto (è i DV molto hanno ricevuto), basta nn prenderli in giro, altrimenti GAME OVER

  3. Ciao Cisko, ti leggo spesso a volte dici cose anche intelligenti, quando il tuo odio per i “mocassinati ” così hai scritto, non ti ottenebra la mente, ti propongo alcune mie idee su questa proprietà magari in le condividi oppure no.
    1)-non hanno vinto niente, e questo è un dato di fatto, ma dimmi quanti presidenti della Fiorentina hanno vinto.
    2)-questa proprietà ha tenuto la squadra a un livello alto, spesso nella parte sinistra della classifica, e facendo calcio a Firenze non è cosa da poco, almeno per me.
    3)-last but not least, i tifosi chiedono chiarezza, ma loro nel 2008 al tempo della presentazione del famoso progetto stadio, chiaramente dissero che senza larealizzazione della ormai celeberrima cittadella, la struttura finanziaria della società non avrebbe permesso ulteriori ingenti investimenti.
    Ora si può non essere d’accordo con questa visione, resta il fatto che chi comanda, e fatto non trascurabile mette i soldi, così ha deciso, e siccome il calcio non è una democrazia, ma una dittatura, se non cc’è uno arriva mette il grano rileva la società così stanno le cose. Concordi? SFV.

  4. MAGARI SI PRENDONO ILICIC COSI NON LO VEDO PIÙ barccollare in campo con i piedi piatti e altri non devono cortere per lui

  5. Mettere sul mercato Rogg, Cognigni, Mencucci.
    Questi non li vuole nessuno?
    E prima di loro bisogna vendere i DV all’Ascoli.
    O ai mocassinati non conviene portare l’Ascoli in serie A e costruire la Cittadella dalle loro parti?????
    Ah ecco si. Ora capisco perche hanno acquistato proprio la Fiorentina.

  6. Se arriva corvino sono contento di non vedere piu quelle brutte faccie di prade angeloni e pereira

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*