Ceccarini: “Corluka è un’idea valida, ma lo stipendio spaventa la Fiorentina. Corvino vuole fare una sorpresa a Firenze”

Corvino Presentazione 2

Niccolò Ceccarini, esperto di mercato, ha parlato a Radio Blu: “Per ora la voce di Gomez al Besiktas non è vera e al momento non ci sono novità. La Fiorentina è interessata a Corluka, ma lo stipendio da 2.2 milioni di euro e la richiesta di 7 milioni per il cartellino spaventa la società. Corvino sta continuando a trattare Duda, probabilmente sta facendo il gioco del ‘non sono interessato ma sono interessato’. Se in grado, una sorpresa per Firenze tenterà di farla. Babacar? Bastianelli è stato in Inghilterra nei giorni scorsi, tutto può succedere. Sopra dieci-dodici milioni ogni offerta può essere quella buonA. Dopo la decisione su Gomez, la Fiorentina dovrà anche pensare a cosa fare su Rossi: o permanenza e rinnovo o addio. I tifosi devono stare sereni per Bernardeschi, solo con una offerta monstre (40 milioni, ndr)  potrà andarsene”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

12 commenti

  1. Vedi Fiore63, prima (fino ad una decina di anni fa) chi comprava una squadra di calcio sapeva che doveva “pagare” la visibilità che l’operazione gli forniva, con soldi propri. Berlusca, Moratti, Tanzi, Mantovani, Sensi ecc. ecc. Tutti esempi di gente che il calcio lo faceva con soldi propri. Poi per carità, c’erano anche i casi di gente che partiva spendendo e poi tirava i remi in barca (i Pontello con gli anni di transizione di Baretti) ma erano casi limite di gente che comunque era in procinto di vendere. Anche a quel tempo gli investimenti nn garantivano successi, ma almeno ci provavano. Ma veniamo a noi, questi son partiti con la storiella del Fair play finanziario, molto prima che ci fossero delle limitazioni reali e oggi, ti dicono che “siamo obbligati a rispettare il FPF” pena chissà quale starle da parte dell’UEFA. Ti dicono che senza lo stadio si vivacchia (DDV) salvo correggersi “lo stadio da solo nn basta, serve l’area commerciale” (Gnigni ). TUTTA UNA SERIE DI DICHIARAZIONI CONTRADDITTORIE CHE FANNO CAPIRE QUANTO SIANO CONTABALLE ! In realtà ed è bene che tutti lo sappiano, soldi loro potrebbero benissimo metterne quanti ne vogliono, solo che nn vogliono. Questo è l’aspetto principale QUESTI SI “VENDONO” COME INDISPENSABILI, QUANDO SONO PIÙ INUTILI DI UN FRIGORIFERO AL POLO

  2. Ciao ragazzi, io vorrei guardare la situazione dal lato opposto, noi ce ne possiamo anche fregare del bilancio, del bacino di utenza, delle TV, ma tutto ciò esiste e ci dobbiamo fare i conti che ci piaccia o no. È chiaro siamo tifosi non commercialisti, ma non possiamo fare finta delle niente. Qualche giorno fa ho letto che Ugolino Ugolini, aveva vinto una CI è regalato a Firenze il mitico 10. Per quanto riguarda la vittoria , è indubbiamente vero la bacheca vuota dal 2002 e lì a testimoniarlo, non dobbiamo però dimenticarci che per vincere ci vuole, poca o tanta non importa, la fortuna. Questa cosa intangibile, non la puoi contare come si fa con i soldi, non la puoi pesare come una merce, ma se manca te ne accorgi subito. Passando al regalo, oggi sarebbe impossibile, per la semplice ragione che allora se compravi un giocatore era tuo!! Non dovevi rinnovare il contratto ogni due giorni, come invece accade oggi, anzi se la società riteneva di averti pagato il giusto di contratto non se ne parlava più. Ora, io chiedo quando muovete critiche ai DV queste cose le tenete in considerazione? Chiunque mi voglia confutare queste tesi è bebè accetto, siamo tutti tifosi viola e siamo qui per confrontarci sulla nostra amata squadra. Ad majora.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*