Ceccarini: “Il Betis ha aspettato l’ultimo momento per far abbassare il prezzo di Joaquin. La Fiorentina…”

image

Dal caso Joaquin ai possibili sostituti, l’esperto di Mediaset Niccolò Ceccarini fa il punto a Radio Toscana: “Io penso che i Della Valle non abbiano gradito questa uscita di Joaquin, che è uscito dal privato, però bisognerebbe prenderne atto. L’anno scorso le scelte di Montella su di lui non sono state felicissime ma chiaramente se questa situazione si fosse verificata a inizio mercato sarebbe stato molto più semplice. Il Betis ha deciso di sfruttare questa situazione per tentare l’assalto all’ultimo momento perché ovviamente a giugno la richiesta sarebbe stata più alta. La Fiorentina non vorrebbe dire di no a prescindere a Joaquin perché il ragazzo è stimato da tutti, ma la società non ha la certezza di poter avere in mano un giocatore che possa sostituirlo. Anche a livello di nome, perché non si può presentare Baez al suo posto, con tutto il rispetto. Perché solo ora il malcontento? Perché gli è arrivata solo ora l’offerta e lui a questo punto vuole andare a tutti i costi là. Occasione Cerci? Per il modulo che vuole fare Sousa lui e Ljajic sarebbero perfetti. Il problema su Cerci è l’affetto che non credo la piazza dimostri verso di lui ma poi nel calcio tutto cambia. Parole di Adv? Secondo me ha messo le mani avanti, della serie: se c’è l’occasione si cerca di fare qualcosa. Sennò arriva Baez e si chiude qui. Iturbe? Credo possa andare al Genoa, non vedo una virata verso la Fiorentina, sempre che vada via da Roma”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. Il Betis può fare come vuole ma… ci vogliono i soldi per fare gli “arroganti” altrimenti … Macià e basta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*