Questo sito contribuisce alla audience di

Ceccarini: “Il Milan ha congelato Kalinic, ma il croato andrà via. La Fiorentina deve dare una risposta alla piazza”

Niccolò Ceccarini, giornalista esperto di calciomercato, a Radio Blu fa il punto sulla situazione della Fiorentina: “Kalinic? Situazione congelata con il Milan perché i rossoneri stanno facendo altre valutazioni su giocatori come Aubameyang e Belotti. Kalinic il Milan lo può fare in qualsiasi momento e dunque prima di affondare il colpo sta guardando altrove. Secondo me Kalinic non resterà a prescindere perché ha preso una posizione netta e chiara e non è utile a nessuno proseguire in questa avventura. La Fiorentina deve dare una risposta alla piazza e dovrà fare qualcosa di importante sul mercato”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Io non contesto per le vendite che abbiamo fatto e che faremo, dopo le performance degli ultimi 2 campionati avevo sperato in un repulisti generale, il problema è che avendo una squadra di pipponi non è così semplice darli via, stiamo facendo credere a tutti che Bernardeschi sia un fenomeno , e quello e’ piazzato alla Juve, vogliamo 30 milioni per Kalinic ma non te li da nessuno, ma anche te li dessero con quegli altri che ci facciamo che non li vogliono neanche in lega pro?e altra domanda ammesso che riesci a piazzare i vari Tomovic ecc. Da dove ricominciamo ? Cambieranno i nomi ma la politica rimane la stessa, prendere giocatori a zero euro ( chiamandole promesse o di prospettiva) e quando prendi un giocatore a 5 milioni lo spacci per completo e voluto dal mister. In sostanza la stagione 2017-2018 ci vedrà in pista con la solita banda di raccattati e questo grazie all’autofinanziamento che va avanti ormai da 10 anni.

  2. Questi cosiddetti esperti di mercato, dicono solo quello che vogliono i loro padroni, Kalinic a metà prezzo.
    E siccome siamo alla liquidazione totale, lo avranno

  3. Congelato? Bon per lui….con questo caldo….vaiavaia

  4. Non lo farà. l’obiettivo è abbassare il prezzo di vendita 🙂

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*