Questo sito contribuisce alla audience di

Cecchi Gori si lancia nella sua nuova sfida personale: ecco in cosa consiste

Nel talk show Storie Italiane l’ex presidente della Fiorentina Vittorio Cecchi Gori è tornato a parlare di se e della sua forma fisica: “Sto abbastanza bene, anche se sono un po’ zoppicante” afferma presentando la sua nuova sfida personale: quella riacquistare una buona forma fisica e dimagrire, seguito da un medico e da una personal trainer. L’ex patron viola si è anche rammaricato dell’impossibilità di praticare oramai sport, una delle sue passioni, anche a causa di un problema al ginocchio che gli impedisce di fare movimento fisico. “Togliermi lo sport è stata la cosa peggiore che mi potesse capitare: per questo dimagrire questi chili sarà durissima…” ha dichiarato, oltre anche ad affermare di non essere un gran mangione e chiosando con una riflessione: per dimagrire bisogna essere felici.  Secondo  quanto rivelato in studio i risultati di questa cura dimagrante dovrebbero vedersi a maggio, quando il produttore farà nuovamente i conti con la bilancia. Intanto Cecchi Gori si esercita al tapis roulant e parla della dieta ferrea a cui è stato sottoposto per perdere peso sotto la consulenza del professor De Luca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

18 commenti

  1. Minatore, gli acquirenti ci sono sempre stati. Mica per nulla, ma te trovi realmente credibile che una società come la Fiorentina, storicamente da fascia alta di serie A, con un seguito di tifosi comunque importante (nn lo dico io, lo dice Mediaset Premium che anche quest’anno ti ha messo nel suo bouquet, nn credo per simpatia o per perdere soldi) possa realmente nn trovare acquirenti, qualora fosse messa realmente sul mercato ad un prezzo congruo ???
    Io realmente nn capisco quali possano essere le paure nel cambiamento. Ci troviamo in un vicolo cieco senza alcuna prospettiva sul medio lungo periodo di alcun miglioramento. Quando in una casa c’è puzza di chiuso, si aprono le finestre e si cambia aria.

  2. S69, morto un papa se fa un altro, non è questo certo il problema. Ma qundo muore un papa ce ne è subito un altro pronto. Da noi vedi qualcosa all’orizzonte? Qualcosa di valido intendo, che ti faccia di nuovo sognare e non vivacchiare. Io sinceramente no, ma non sono fiorentino e forse mi sono perso qualcosa, per cui nell’attesa cambiare tanto per cambiare mi sembra folle. Dopodiché se Corvino per esempio ci spiegasse la logica che l’ha portato a fare certi acquisti, magari ci potremmo capire qualcosa di più. O forse è meglio così, magari ci si arrabbierebbe ancora di più.

  3. Vedi minatore, quello che si contesta a questa gestione è che il nn vincere è una scelta sistemica seppur nn dichiarata.
    In altre parole il sistematico passo indietro (parlo di questioni tecniche) che viene fatto ogni qual volta che mancherebbe anche solo un mezzo passo avanti è il vero problema di questa proprietà.
    Sinceramente poi nn penso che oggi le opportunità di poter vincere siano molto inferiori a quelle dei tempi di Vittorio. Nn credo nemmeno che sia necessario che una proprietà impegni tanta parte del proprio patrimonio personale. Scelte oculate, personale competente e voglia di spendersi per un risultato, sono la ricetta che altrove funziona. Nn mi sembra che Lotito o De Laurentis si rovinano per le rispettive società, eppure i risultati li hanno ottenuti e li otterranno.
    Te hai la convinzione che senza i dv si vada a stare peggio, io invece ritengo che nn attingendo al proprio patrimonio, i dv nn rappresentano un valore aggiunto, anzi.

  4. S69, mi ha fatto piacere leggere il tuo commento, anche se non condivido, almeno in parte. Io per esempio non cambierei mai due coppe italia con 2 retrocessioni e un fallimento (soprattutto), però l’enfasi con la quale mi descrivi il ritorno a Firenze dopo la conquista della coppa, la dice tutta sulla passione del tifoso fiorentino. In buona sostanza però un po dai ragione anche a me e te lo spiego meglio. A Firenze c’è tutta questa voglia di vincere qualcosa, fosse anche una C.I.,perché effettivamente è troppo tempo che non si vince più niente. E questo posso capirlo. Oggi però è tremendamente più difficile vincere rispetto ai tempi di VCG. I DV potevano sicuramente fare meglio, ma io non butterei mai il bambino con l’acqua sporca. Te l’ho già detto, mi fa piacere scambiare opioni con te. Anche se abbiamo idee diverse. Ti saluto.

  5. Vedi Epte, io nn sono mai stato tenero con la gestione degli ultimi anni di Vittorio. Te fai un errore storico, probabilmente perché ti garba aggiustartela come ti pare, ma le cose nn sono andate proprio come la racconti.
    La famiglia Cecchi Gori, ci ha portato in b, è vero, ma è altrettanto vero che quella caduta ha gettato le basi per una delle squadre più forti mai viste a Firenze (quella che iniziava per Toldo e finiva con Edmundo e Bati) ci ha portato a tanto così dallo scudetto è ha vinto quelle che qualcuno chiama “coppette”. Ma dubito che un tifoso della Fiorentina che abbia vissuto quell’incredibile notte al Franchi, aspettando la squadra per festeggiare quella coppa Italia, possa definirla una “coppetta”.
    Vittorio ci ha portato in b, come i tuoi amici ci hanno fatto pigliare una valanga di punti di penalizzazione per illecito sportivo. Ci ha portato roba da bacheca, contro gli “zeru tituli” dei tuoi. Ha sfiorato uno scudetto, i tuoi nn pervenuti.
    Poi è vero che ci ha trascinato nel suo fallimento personale, ma si questa storia i “tuoi” ci campano di rendita da 15 anni. Sai quale è la differenza di fondo ? Quella per la quale, questo bischeraccio, nonostante tutto sarà sempre più amato dei tuoi patinati e pettinati amici ? Lui era uno vero !! Nel bene e nel male era schietto !! Quando ci rubavano le partite, si incazzava con arbitri e palazzo, perché voleva vincere come un tifoso di curva o maratona. Quando il Milan ci soffiò la qualificazione Champions con il record mondiale di rigori per i carpiati con avvitamento di Balotelli, il signor adv, sedicente primo tifoso viscerale/morboso, a caldo, alla ds disse testualmente “abbiamo perso 30 milioni”.
    Credimi, qui c’è tutta la differenza del mondo !!!!

  6. Minatore confermo che sei una persona squallida e viscida e per te fidati non sono offese..te e alcuni altri godete se la FIORENTINA va male e non si capisce perchè fate ironia gratuita..seguite la juve o una di Milano e smettete di provocare in continuazione sperando che stiano tutti zitti..sei ridicolo e fai pena..FV

  7. Qui c’è gente che sta male……
    OFFESE,AUGURI DI STERILITÀ,MINACCE ……..
    OHHHH E SI PARLA DI UN PALLONE.RILASSATEVI.

  8. Re Leone, te l’ho già detto altre volte io esprimo la mia opinione ( valida come la tua che però non condivido), ma senza offendere e lascia stare i figli (qui sei veramente squallido) Evidentemente sei a corto di argomenti se sai solo offendere chi non la pensa come te. Oppure dobbiamo stare tutti ad ascoltare i tuoi sermoni in religioso silenzio? Basta che lo dici.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*