Questo sito contribuisce alla audience di

Centrocampo a tre, benefici per molti: ecco la strada da seguire

Fin dal ritiro di Moena il modulo scelto da Stefano Pioli per la sua Fiorentina è stato il 4-2-3-1, una scelta che però non ha pagato i dividendi sperati dal tecnico viola. C’era bisogno di cambiare e contro l’Udinese, al rientro dalla pausa per le Nazionali, l’ex allenatore di Inter e Lazio ha optato per il 4-3-3, un modulo sicuramente più consono alle caratteristiche dei gigliati. Il primo che ne ha beneficiato è stato sicuramente Marco Benassi, a disagio come trequartista nel terzetto dietro Simeone: l’ex capitano del Torino è una mezzala fatta e finita e quella è la posizione in cui può esprimere al meglio le sue caratteristiche. Respirano anche Badelj e Veretout, che non saranno più in perenne inferiorità numerica nel reparto più importante. Vantaggi anche per Chiesa, adesso più vicino alla porta e in grado di fare ancora più male alle difese avversarie. Eysseric e Gil Dias rappresentano due buone alternative al figlio d’arte della Fiorentina e a Thereau, mentre l’unico che potrebbe trovare qualche difficoltà è un trequartista puro come Saponara. L’ex Empoli non trova posto nel 4-3-3, a meno che Pioli non decida di provarlo come mezzala.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Ha fatto sette partite con il modulo sbagliato,troppi punti lasciati per strada.

  2. Tifolamagliaviola

    E´guarito Saponara ?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*