CESSIONE KALINIC SAREBBE L’ADDIO AD OGNI AMBIZIONE. BADELJ E ILICIC QUESTIONI DA RISOLVERE. E SU CRISTOFORO VI DICO CHE…

E’ vergognoso che il giorno dopo Natale su ogni giornale si parli di Berna all’Inter, della partenza imminente di Kalinic, di Sousa alla Juve: un accanimento della stampa allucinante, veramente folle. Ci saranno sicuramente altri temi, cose che la Fiorentina vuole provare a fare, ma di cui non si parla. Inutile negare che la situazione non è rosea, ma trovo l’accanimento eccessivo. Questione Kalinic: la società ha ricevuto proposte per lui già questa estate, intorno ai 35 milioni, c’era una grande offerta dell’Everton. Ci si è preparati per compiere questa operazione alle condizioni migliori; la clausola? Si può evitare se si vuole cedere il calciatore, con quella ci si deresponsabilizza, dato che se arriva l’offerta pari all’ammontare il calciatore va via se accetta. Analizziamo la vicenda e pensiamo al fatto che il Napoli voleva dare Gabbiadini alla Fiorentina e prendere Kalinic; gli azzurri sono una squadra ambiziosa, che vuole crescere. Noi andiamo sempre a peggiorare dando via i migliori. Siamo un contenitore dove lavare il bucato, stenderlo, stirarlo e metterlo in mostra. Sono tutti segnali di mancanza di ambizioni, di obiettivi precisi. Se la Fiorentina vuole fare qualcosa in questa stagione, non può cedere il suo miglior giocatore, non ci sono discussioni. Per quanto riguarda il giocatore, se gli offrono 10 milioni di euro all’anno non c’è da stupirsi se pensa davvero alla Cina.

Tornando alla gara col Napoli: il centrocampo a 3 è una soluzione ideale per me per questa squadra; Cristoforo è un calciatore che può stare nella Fiorentina ma che mi sembra fisicamente indietro. Non so ancora se quello che stiamo vedendo sia lui o meno, sa stare in campo, ma ha pochi strappi. Se si pensa ai 3.8 milioni di riscatto obbligatorio, è operazione difficile da capire. A quel punto davvero avrei tenuto Capezzi. Può tornare utile per la sua duttilità, ma parliamo di un calciatore normale.

Badelj e Ilicic hanno una scadenza abbastanza imminente, non c’è volontà di rinnovo. La Fiorentina non vuole e non può aspettare. Se arriva il no definitivo uno dei due potrebbe partire anche a Gennaio. In entrata probabilmente ci sono delle idee, i nomi che si fanno però non sono adeguati: servono calciatori di livello internazionale, non calciatori di qualità modesta come gli ultimi arrivati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

44 commenti

  1. la società ha rotto le scatole con questa storia dei buchi di bilancio!! ma se sono sempre finiti in attivo col mercato!! basta balle!! se ci sono buchi si licenzi il responsabile e cioè cognigni!!

  2. Le uniche ambizioni dei della balle sono plusvalenze e speculazioni edilizie! Grandi giullari marchigiani!!!!

  3. Beh FoglionIco chi ti dice che non conosco una di quelle persone che hai nominato ? Di certo non vado a raccontarlo a te ….. forse so molte più cose di quanto pensi

  4. chetati che non ci capisci niente

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*