Che fine ha fatto Milan?

Badelj e Sanchez in una fase di gioco. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Badelj e Sanchez in una fase di gioco. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Svogliato, irascibile e inconcludente: è questo il ritratto del Badelj ‘ammirato’ nei primi due mesi stagionali. L’unico sorriso che è strappato ai tifosi della Fiorentina è per quel tiro contro la Roma che è valso tre punti, per il resto le prestazioni del croato sono state quasi sempre sotto la sufficienza. Anche sabato contro il Bologna l’ex Amburgo non ha certamente soddisfatto le aspettative di Sousa, ma per il momento è rimasto fuori per scelta tecnica solo contro il Cagliari. Nel derby contro i felsinei il titolare doveva essere Vecino, ma l’uruguaiano ha dato forfait a causa di un problema muscolare e Sousa si è visto costretto ad inserire il croato. Le coincidenze per ora girano a favore del numero cinque viola, ma quando Vecino si sarà pienamente ristabilito e Cristoforo avrà finito il processo di integrazione Badelj potrebbe rischiare davvero di perdere il posto. Il mercato, in questo caso, potrebbe correre in aiuto alla Fiorentina: ha davvero senso tenere un giocatore demotivato con il rischio di perderlo a zero euro nel 2018? A questo punto la soluzione migliore potrebbe essere quella di cederlo a gennaio cercando di intascare quanti più milioni possibili, da reinvestire poi in un sostituto che considera Firenze un punto di arrivo e non di partenza per la propria carriera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. Non capisco su che cosa vi basate per dire che Badelj è svogliato, irascibile e inconcludente: sabato a Bologna ha giocato una buon gara, e se andate a guardare i numeri vi accorereste che è uno dei pochi giocatori viola che una percentuale alta (spesso superiore al 90%) di passaggi giusti pur giocando molti palloni in ogni gara. Inoltre Milan è stato sempre e molto impegnato con la sua nazionale in Francia. Quello che non accetto è il fatto che le valutazioni sulle prestazioni di Milan sono condizionate dalla querelle del suo procuratore con la società.

  2. zio fester lo ha già in tasca,e badelj si stà solo allenando per essere in forma a gennaio col milan.

  3. A me pare che Badelj non abbia più tanta voglia di rimanere a Firenze…
    E’ per questo non gioca più al livello dell’anno scorso.
    Con la storia del rifiuto al rinnovo e con le paranoie del del procuratore il quadro è abbastanza chiaro.
    Spero che venga venduto a gennaio e rimpiazzato con un sostituto un pò più voglioso di giocare bene!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*