Il diktat di Sousa: via il fioretto, tocca alla sciabola

Paulo Sousa Primo Piano

Paulo Sousa è stato chiaro: alla sua Fiorentina servirà ancor più cattiveria rispetto al solito. I calciatori viola, tradizionalmente ormai da quattro anno, rappresentano l’estetica del calcio, con un deficit però spesso evidenziatosi sotto l’aspetto del carattere e dell’aggressività. Non mancherà tale dote invece al Frosinone, il che costringerà gli uomini di Sousa a “snaturarsi” un po’, lasciando da parte il fioretto e adottando invece la sciabola, l’arma d’assalto per antonomasia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. deve essere sempre così!!! conta solo vincere!!! tirare fuori gli attributi!!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*