Che nessuno abbandoni il ritorno

image

C’è un derby fondamentale per la classifica e la primazia regionale prima di concentrarsi nuovamente testa e cuore sul ritorno della semifinale di Europa League con il Siviglia. E’ giusto però auspicare già da ora un impegno completo da parte dei viola, non solo in campionato insomma, senza che il pesante passivo del “Sanchez Pizjuan” spinga inconsciamente ad abbandonare le velleità per la gara di giovedì prossimo. Innanzitutto c’è un precedente, relativo proprio agli andalusi, che nella scorsa edizione vinsero per 2-0 l’andata con il Valencia, andando poi sotto di tre reti al ritorno, prima di siglare al 93′ il gol-qualificazione. In secondo luogo c’è una città che aspetta comunque una prova gagliarda e che non vuole chinare la testa, ad un avversario oggettivamente più pronto ed organizzato ma non così superiore, senza aver combattuto fino in fondo. Conoscendo Firenze, possiamo dire che l’ambiente sarà quello giusto e darà il proprio contributo, vietato pensare alla bandiera bianca: la Fiorentina ha il dovere di crederci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA