Chelsea: Ecco la reale offerta alla Fiorentina per Alonso. Per prendere lo spagnolo, Abramovich deve aggiungere DIECI milioni

Alonso e Widmer si contendono la palla. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com
Alonso e Widmer si contendono la palla. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Venti milioni di euro. Questa la cifra che il Chelsea ha messo sul piatto realmente per prendere l’esterno sinistro della Fiorentina (all’occorrenza anche centrale di sinistra come ieri sera), Marcos Alonso. Un bel gruzzoletto, considerato che i viola, tra l’altro, lo hanno messo sotto contratto a parametro zero nell’estate 2014. Ma ancora siamo abbastanza lontani dalla cifra che potrebbe convincere il club viola a mollare la presa. La società di Abramovich deve aggiungere dieci milioni di euro per andare incontro alle richieste di quella dei Della Valle e lo deve fare anche piuttosto in fretta, perché la Fiorentina non vorrebbe ritrovarsi con la patata bollente della sua sostituzione il 31 di agosto. Oggi e domani saranno giornate decisive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

17 commenti

  1. supercannabilover

    io mi lamento di dvd ma comunque e’ stato interessante leggerti.. per la cronaca so che di suo non ha niente ma ha intestato tutto alla famiglia, appena in tempo per evitare il pignoramento

  2. Voi vi lamentate dei Della Valle.
    Pensate ad avere come Presidente Ferrero (sampdoria).
    Ecco alcune notizie (vere) e poi ditemi :

    Il 12 giugno 2014, con il rito del patteggiamento, il GIP condanna in via definitiva Ferrero ad un anno e 10 mesi per il reato di bancarotta fraudolenta, oltre al pagamento di parte dei debiti dovuti al fallimento della compagnia aerea Livingston Energy Flight.[42]

    Nell’ottobre dello stesso anno incappa in una frase controversa nei confronti del presidente indonesiano dell’Inter Erick Thohir, invitando l’ex presidente Massimo Moratti a cacciare “quel filippino”.[43] Nonostante le scuse ufficiali giunte in seguito,[44] il 15 dicembre è inibito per tre mesi dal Tribunale Federale Nazionale,[45] ma il 16 gennaio 2015 la Corte d’Appello Federale accoglie il ricorso in merito all’inibizione togliendola.[46]

    Il 6 marzo 2015 il Comune di Roma fa sgomberare l’ex Cinema Troisi di Trastevere perché secondo l’Assessorato al Patrimonio Ferrero non sarebbe il proprietario della sala, anche se lo stesso Ferrero sostiene di averlo acquistato dal Tribunale dopo il fallimento di Vittorio Cecchi Gori.[47] Nello stesso periodo Ferrero querela il giornalista Mario Giordano per averlo citato nel suo libro Pescecani danneggiando la sua immagine accostandolo per la vicenda Livingston ai grandi personaggi indagati o condannati del panorama italiano.[48]

    A maggio il PM Di Maio della Procura di Roma gli contesta l’omississione del versamento di IVA per 200.000 € risalente al 2009 e riconducibile alla Blu Cinematografica.

    Il 27 maggio prende il via un processo per dichiarazione infedele per 1.176.000 €: per il PM Palazzi Ferrero nel 2009 avrebbe evaso l’IRES, l’imposta sul reddito delle società.[49]

    Nel frattempo l’ex moglie Laura Sini lo denuncia per truffa e minacce e lui risponde con una querela per calunnia.[50]

    Il 29 settembre dello stesso anno la Procura di Roma gli sequestra conti correnti (per il mancato pagamento di imposte relative alle aziende cinematografiche) e un appartamento ai Parioli (illegittimità del permesso di costruire per l’effettuazione di lavori contestati dagli altri inquilini) per un valore di complessivo di 1,2 milioni di €.[51][52] Il 26 ottobre il Tribunale del Riesame conferma il sequestro.[53]

    Il 4 febbraio 2016 il tribunale di Busto Arsizio (VA) lo condanna a un anno e dieci mesi per distrazione di fondi per la vicenda del crack Livingston, la condanna è avvenuta dopo patteggiamento, la sentenza prevede l’affidamento ai servizi sociali oltre a 850.000 euro di risarcimento al Ministero dello sviluppo economico

  3. erossi@gmail.com

    Se fosse vera la notizia di 28 milioni per Alonso e qualcuno a Firenze dice che non si deve fare vanno immediatamente riaperti i manicomi!!!!! Interdizione perpetua dal pubblico tifo!!!
    Se fosse vera…ma non è vera, giusto per puntualizzare 😉 saluto Redazione

  4. Alessandro, Toscana

    Io non mi fido della proprietà questi pur di fare plusvalenze vendere vero la mamma, operazione assurda fatta adesso, 20/25 giorni fa era da fare subito, adesso NO !!!!

  5. Ieri abbiamo vinto,contava quello…poi si tornerà anche a giocare bene…per 28..milioni se hanno un’alternativa buona….per me potrebbe andare..forza viola…

  6. Sicuramente l’offerta giusta “arrivera” il 31 agosto e verrà accettata a “malincuore” dalla proprietà!
    Che cattivoni questi del Chelsea, si decidono sempre all’ultimo momento e noi non possiamo reivestire i soldi per mancanza di tempo!
    Siamo sfortunati, però a gennaio non ci faremo trovare impreparati!

  7. 20 giorni fa questa operazione sarebbe stata perfetta , ma alla fine del mercato privarsi di un giocatore, non eccelso, ma fondamentale per la squadra è impossibile. E poi sono 3 anni che non comprano un giocatore vero, guardate toro, sassuolo, comprano 2/3giocatori l’anno , ma buoni e piano piano si consolidano. Noi anche ieri abbiamo giocato da schifo. Non siamo una squadra ma un’accozzaglia di gente.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*