Questo sito contribuisce alla audience di

Chi allunga, chi risale e chi scende

Ecco il resoconto delle principali giovanili viola dello scorso fine settimana, in cui solo una ha steccato.

La Primavera di Semplici è caduta in casa con la Lazio, vittoriosa per 0-2, perdendo il primo posto del girone C. I viola restano a quota 24, dopo la decima giornata, con 30 reti fatte e 11 subite, con la Lazio adesso capolista a +3, mentre Roma e Livorno si portano rispettivamente a -1 e -2 dai gigliati.

Gli Allievi Nazionali di Guidi hanno espugnato 0-1 il campo della Reggina segnando la rete decisiva con Chiesa (Il figlio di Enrico ndr). I viola restano al quarto posto a quota 22, nella classifica del girone C, con 19 reti fatte e 13 subite, sempre a -10 dalla capolista Roma dopo 12 giornate, e sempre a -8 dal Palermo che occupa la seconda posizione (quella che dà l’accesso diretto alle fasi finali ndr).

Giovanissimi Nazionali di Eddy Baggio ottengono un’altra vittoria battendo per 4-1 l’Empoli nel derbyssimo grazie alle reti di Faye, Militari, Patrignani e Zamble. I viola sono ovviamente in vetta dopo 12 gare con 36 punti, portandosi addirittura a sei lunghezze dagli azzurri, con 43 reti fatte e 7 subite, ovviamente col miglior attacco e la miglior difesa.

Gli Allievi Lega Pro di Mazzantini battono in trasferta 0-1 l’Empoli. Adesso la squadra è avanzata dall’ottavo al quarto posto (con Grosseto, Viareggio, Pontedera e Carrarese), con 18 punti in 11 gare, con 19 reti fatte e 13 subite, adesso però a -4 dalla capolista Prato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA