Questo sito contribuisce alla audience di

Chi ha già centrato un obiettivo con largo anticipo e chi deve ancora penare

Ecco il resoconto delle principali giovanili viola dello scorso fine settimana:

La Primavera di Semplici batte 3-2 il Catania grazie alle reti di Gigli, Petriccione e CapezziIl primo posto del girone C è occupato dalla Lazio, coi viola sempre secondi a quota 40, dopo la 17esima giornata, con 42 reti fatte e 15 subite, e dalla capolista ci sono sempre 4 punti di distacco (i biancocelesti hanno una gra in più all’attivo), coi gigliati che sulla Roma hanno 3 punti di vantaggio, mentre addirittura 9 sul Napoli.

Gli Allievi Nazionali di Guidi perdono 1-4 con la LazioI gigliati subiscono due reti, ma Minelli accorcia le distanze e prende un palo (legno colpito pure da Betti) prima delle altre due reti biancocelesti. C’è da dire che i viola hanno chiuso la gara addirittura in 9. I gigliati restano al quarto posto, restando a quota 32 (la Lazio ora è a 38), nella classifica del girone C, con 32 reti fatte e 24 subite, perdendo quota dalla capolista Roma (48 punti), a -12 dal Palermo che occupa la seconda posizione (quella che dà l’accesso diretto alle fasi finali ndr).

Giovanissimi Nazionali di Eddy Baggio ottengono la loro ennesima vittoria, tanto che non fa quasi più notizia. I viola si impongono 2-1 sul Viareggio con reti di Patrignani e Gori. Nel gruppo D restano ovviamente in vetta dopo 19 gare con 57 punti, addirittura 11 lunghezze sopra lo Spezia, con 69 reti fatte e 11 subite, ovviamente risultando il miglior attacco e la miglior difesa ed avendo staccato con 7 gare d’anticipo l’accesso alle fase ed eliminazione diretta per gli spareggi delle finali nazionali.

Gli Allievi Lega Pro di Mazzantini vincono 3-0 contro il Tuttocuoio grazie alle reti dei due difensori centrali Pinto e Mosti e di Caso nella ripresa. Nel girone D, la squadra viola è sempre quarta col Pisa, sempre a -15 dalla capolista Prato (18 gare disputate), con 28 punti in 17 gare, 30 reti fatte e 17 subite.

© RIPRODUZIONE RISERVATA