Questo sito contribuisce alla audience di

Chiamarlo sorpresa ormai è riduttivo

Veretout spedisce in rete il tocco del 2-0 in Fiorentina-Sassuolo. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

E’ vero che il primo ad aver usato la parola “sorprendente” associata a Jordan Veretout dopo la partita contro il Sassuolo, è stato proprio l’allenatore della Fiorentina, Stefano Pioli, ma dopo tutta una serie di ottime prestazioni e tre reti già realizzate, l’ex Aston Villa è tutto ormai fuorché una sorpresa.

Buono in interdizione, ottimo in fase di inserimento, Veretout è ormai una certezza ed è stabilmente tra i migliori in campo della squadra viola, dopo cinque mesi possiamo dire che si tratti di un acquisto azzeccato e uno sui quali costruire il futuro della Fiorentina, anche perché il suo cartellino, fortunatamente, è interamente di proprietà del club gigliato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

3 commenti

  1. con questo elogio a Veretout , Pioli si è dato la zappa sui piedi , si capisce che non conosceva Veretout cosi come tutti gli altri acquisti e la conferma che la squadra è stata fatta da Corvino. Fortunatamente Pioli si è arrabbiato con Corvino e in estremis è riuscito a farsi prendere i due terzini , (oliveira e anche Gaspar non potevano dare garanzie, si sarebbe lottato per la B) ,un attaccante di 34 anni di cui l’Udinese voleva disfarsi( buono ma con quali prospettive?) ed anche Pezzella che al Betis era in esubero( buono anche lui. provate a fare la squadra senza questi 4 e ditemi se la Bera alla nostra portata o no.

  2. Ma cavolo, lo abbiamo preso quest’anno ed ha un quadriennale già cominci a piangere?

  3. Tutto vero quello scritto da Calabrone Viola di cui concordo in pieno, l’unico appunto è che riuscirà la società a respingere gli attacchi delle squadre star che effettueranno a suon di milioni per accaparrarsi questo ottimo giocatore francese?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*