Chiamatelo Signor Debutto

Chiesa, duello con Alex Sandro. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

Che sia la maglia della Fiorentina o quella della Nazionale, la Serie A, un test dell’Under 21 o la Coppa Italia Primavera fa poca differenza: il Federico Chiesa che abbiamo imparato a conoscere in questi mesi sembra davvero ricoperto di una corazza importante. L’esterno viola sembra non farsi problemi nel lanciarsi nella mischia, contro avversari di ogni tipo: lui resta sempre se stesso ed è un’essenza la sua che piace a tutti. Intraprendenza, corsa, lotta, grinta, cuore e chi più ne ha, più ne metta. Anche in Polonia con gli azzurrini di Di Biagio, Chiesa ha messo la sua consueta corsa, abbinata a tecnica, mettendo lo zampino nell’azione del primo gol. Difficile pensare di farne a meno per l’Europeo, così come difficile ipotizzarlo lontano dal campo anche con colui che sostituirà Sousa a Firenze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*