Questo sito contribuisce alla audience di

Chiarugi: “A Corvino serve solo tempo. La cessione più dolorosa è stata quella di…”

L’ex attaccante della Fiorentina Luciano Chiarugi parla così a Tmw a proposito dell’attualità in casa gigliata: “Kalinic? Credo che possa fare grandi cose in rossonero, il giocatore non vede l’ora di approdare a Milano. Abbiamo fiducia nella società viola, dobbiamo dare tempo a Corvino. La partenza più dolorosa è stata quella di Borja Valero, un vero jolly di centrocampo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

18 commenti

  1. Caro Sig. Roberto
    Non mi sento arrogante per avere espresso la mia idea sulla situazione della nostra squadra. Non ho nessuna pretesa di verità o di fare catechismo. Solo pensieri, allora saremmo tutti arroganti. Sono d’accordo con lei sulla posizione di Corvino, infatti è un attore ed è guidato da una regia (piuttosto latitante). Dissento dalla sua posizione rispetto a questa società il cui scopo è ormai chiaro. Se lei crede ancora che abbiano programmi diversi dalla vendita mi spieghi perché crederci. Sono scettico anche su Antognoni che ha accettato questo ruolo in questo momento, perché lhanno lasciato fuori per 13anni?
    Infine, i 3 aggettivi che ho usato non li ritengo offensivi.
    Sfv

  2. Concordo con il tuo pensiero, stanno solo prendendo tempo , però sono così sicuri che nessuno prima o poi si inc…rá ! al posto loro non sarei così tranquillo !

  3. Sì ch'io fui sesto tra cotanto senno

    Imperativo : Trovare immediatamente 3 squadre peggiori di noi fare il gioco su di loro ed arrivare comunque a 40 punti …

  4. Caro Sig. Vittorio, credo che lei sia un po troppo arrogante e offensivo nell’esprimere la sua opinione, ma che resta tale, perchè non è detto che sia la realtà, fino a prova contraria, sentito gli interessati; Corvino è un dipendente della società, quindi si deve comportare come la stessa gli dice di fare, non agisce di propria volontà, quindi se la società dice: abbassare i costi, lui deve fare in modo che tutto torni; non credo che la proprietà si diverta a smantellare e sminuire il valore della squadra e anche quello economico, sarebbero dei masochisti…hanno una proprietà e vogliono distruggerla? Per quanto riguarda Antognoni, io sono sicuro che sia una persona onesta, in tutti i sensi, non si presterebbe mai a fare delle coce contrarie a quelli che sono gli interessi della squadra e dei tifosi, non agirebbe contro, ma a favore, quindi ritengo il suo pensiero offensivo nei suoi confronti

  5. Aspetto il treno che mi portera’ al mare…spero arrivi in tempo per Natale…e’ bene che tutta la dirigenza si trasferisca a Moena da settembre,perche’ questa storia ha preso una brutta piega:non solo smantellamento,ma il tutto viene avvertito dai piu’ come presa di giro o come vendetta e questo non e’ accettabile.

  6. Vittorio..tutto giusto..FV

  7. Si Si aspettiamo il mercato di gennaio !!!!!!

  8. Credo proprio che non sia il.caso di illudersi troppo, non arriverà nessuno dei nomi più o meno importanti(Simeone o politano) Corvino è un attore nato,a lui piacciono la farsa e l’inganno e adesso sta inscenando il suo pezzo forte ,UNO, NESSUNO, CENTOMILA, il suo mandato è solo quello di vendere e tergiversare sugli acquisti, comprando sconosciuti Low cost di proposito per prendere tempo prima di scoprire il loro scarso valore effettivo. Corvin il “distruttore” ha lo stesso compito che aveva Gekco nel film Wall Street smontare le scatole e rivenderle vuote, perché è questo che succederà.
    Ad Antognoni hanno dato il compito di narcotizzare la piazza fino a termine del progetto di smantellamento.
    Ho molta fiducia in Pioli, spero resista e non si dimetta alle prime scoppole di campionato. Poi chiunque verrà non fatichera molto ad essere meglio di questi arroganti, incompetenti,infantili proprietari.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*