Questo sito contribuisce alla audience di

Chiesa: “Il mio bilancio è molto positivo e spero di arrivare a calciare come mio padre. Due mesi fa l’Europa era anche più difficile di ora…”

Al canale ufficiale della Serie A ha parlato Federico Chiesa, in occasione di un evento di qualche settimana fa, legata alla Junior Tim Cup, facendo un po’ un sunto sulla sua prima stagione con la maglia della Fiorentina: “Il bilancio è positivissimo ripensando alla stagione dell’anno scorso con la Primavera. Ho avuto un’esplosione che non mi aspettavo. Sono il primo a pensare che la prima stagione in A sia positiva anche se c’è ancora da crescere molto. Mio padre? E’ contento come anche mia mamma e i miei parenti. Lui lascia la parola all’allenatore e i consigli che mi dà sono soprattutto comportamentali. Io mi sento un giocatore diverso ma è ovvio anche che da piccolo sognavo di essere come lui, ho sempre desiderato avere un calcio come lui. E’ difficile, ma spero di poter arrivare a calciare così. L’Europa League? Due mesi fa era un po’ più difficile pensare all’Europa, ci credevamo prima e ci crediamo ora. Daremo tutto per la maglia e per i tifosi per raggiungere questo obiettivo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Secondo me il suo vero ruolo e da seconda punta …se facesse meno km e giocasse una decina di metri più vicino alla porta potrebbe diventare devastante con il dribbling e il tiro che si ritrova…secondo me è stati impiegati male gia da quest’ anno …sarebbe stata la spalla ideale di kalinic in un 4.3.1.2 …con sulle fasce alla meno peggio tomovic e Olivera e a centrocampo badelt :,Vecino e Valero con bernardeschi trequartista.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*