Chiesa Jr: “Nei Giovanissimi non giocavo neanche ma ora voglio affermarmi a Firenze”

Figlio d’arte dato che il padre Enrico ha scritto un pezzetto di storia viola a cavallo tra fine anni ’90 ed inizio 2000, Federico Chiesa sta entrando a tempo pieno nel giro della Primavera viola, nonostante un passato calcistico non semplice, come spiega a La Gazzetta dello Sport: “E pensare che nei Giovanissimi non giocavo mai: feci una sola partita, e neppure dall’inizio, spesso mi mandavano con i ’98, quelli più piccoli”. Poi l’attenzione sulla formazione all’International School of Florence: “L’ho frequentata dalla quinta elementare, fino all’anno scorso. Il liceo internazionale dura 4 anni, lezioni tutte in inglese, tranne quella di italiano, ovviamente, compagni di classe da tutto il mondo, giapponesi, americani… L’inglese ormai lo parlo alla perfezione, ho fatto anche un po’ di francese, ora all’università voglio capire bene come funziona il mio corpo. Mio padre, quando mi iscrisse a quella scuola, mi disse che sarebbe potuto servirmi anche per il calcio. Dopo aver iniziato alla Settignanese, praticamente a Coverciano, passando ancora bambino alla Fiorentina, ovviamente spero di affermarmi qui. Ma se non avrò questa possibilità, se dovrò andare a cercar fortuna altrove, ho un mondo di possibilità davanti…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA