Questo sito contribuisce alla audience di

Chiesa: “Mi emoziono ogni volta che parlo con un mito come Antognoni. Kalinic, ti dico grazie perché…”

L’esperienza con l’Under 21 rappresenta un altro scalino salito da Federico Chiesa nella lunga strada che porta verso il successo. Intanto però Federico mantiene saldi i piedi per terra e fa trasparire ancora tutta la sua ingenuità: “So che Antognoni è un mito. E difatti mi emoziono quando gli parlo. Tra i compagni, anche per motivi di lingua, Astori e Bernardeschi sono coloro i quali mi danno più consigli”. Poi su Kalinic: “In campo crea spazi e aiuta la squadra, poi sa segnare pure al 90’ come nelle ultime due partite. E gli dico grazie perché ci ha dato due vittorie importanti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. …forse che chiesa parla un po’ troppo?…..speriamo bene perché’ ha solo 19 anni, lo ricordo ai più’ distratti….un consiglio con affetto per federico….CERCA DI PARLARE SOPRATTUTTO SUL CAMPO.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*