Chiesa, momento no. Ma rimane un punto fermo

Dopo l’impatto devastante che ha avuto sul mondo del calcio italiano da gennaio in poi, era inevitabile un calo per Federico Chiesa. Il figlio d’arte sta attraversando un periodo di appannamento, in linea con le prestazioni medie della Fiorentina in generale, e incapace di trascinare i compagni fuori dalla mediocrità come faceva invece nei primi mesi. I gol in stagione, tra Serie A ed Europa League, del numero 25 viola sono 4, tre segnati prima della fine di gennaio, oltre alla rete della scorsa settimana. Il ragazzo, però, rimane un punto fermo, una delle poche certezze di questo campionato, e forse la nota più lieta della seconda stagione targata Paulo Sousa. La Fiorentina della prossima stagione ripartirà comunque da lui.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

2 commenti

  1. Fracazzo da Velletri

    Deve crescere e deve crescere molto,per me un anno in prestito in una una buona squadra di serie A non potrebbe che fargli bene!

  2. Sarà sicuramente un ragazzo importante per la rosa della prossima stagione, ma eviterei di addossare troppe pressioni a un ragazzo come lui.. Se la Fiorentina vorrà far bene dovrà mettersi a lavoro per portare a Firenze nomi ben più importanti.. Chiesa giustamente ha i suoi cali di prestazione! L’anno scorso giocava in primavera, ci sta..
    Tra un paio d’anni potrà farsi carico della squadra, ora lasciamolo crescere con calma..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*