Ci sono anche Prandelli e Montella tra i quattro tecnici italiani candidati alla panchina dell’OM

image

Dopo Bielsa, un italiano. Ne è convinta ormai anche l’Equipe che dà un volto ai possibili successori del Loco sulla panchina del Marsiglia, assecondando le indiscrezioni già note degli ultimi giorni. Quattro allenatori potrebbero raccogliere l’eredità dell’argentino. Ma il presidente Labrune, come annunciato ieri, non ha fretta: “Sceglieremo con calma qualcuno che possa sposare la nostra filosofia, sia capace di gestire un club delle nostre dimensioni. Vogliamo una persona razionale”. Il primo indiziato dunque porta a Cesare Prandelli. Con l’ex c.t. azzurro ci sono già stati contatti visto che è subito stato considerato una priorità, insieme a Klopp che però ha declinato. E il progetto marsigliese non lascerebbe indifferente l’ex allenatore di Roma, Fiorentina e Galatasaray. Poi c’è Luciano Spalletti, senza panca da poco più di un anno, dopo aver rotto con lo Zenith San Pietroburgo. L’ex tecnico della Roma, scrive l’Equipe, era già stato proposto al Marsiglia proprio nella primavera del 2014, quando poi Labrune scelse Bielsa. Oggi non sarebbe una priorità. Così resta in auge anche Walter Mazzarri con cui il Marsiglia aveva avviato qualche contatto al termine dell’ultima stagione quando Bielsa dava segnali di incertezza sul suo futuro. Mazzarri allora aveva negato la disponibilità, come al Sunderland e al Newcastle. Oggi rimane un’opzione credibile per riportare a Marsiglia la metodologia applicata con successo a Napoli. Infine, Vincenzo Montella, il più giovane (41 anni) e forse il più seducente visti i risultati ottenuti con la Fiorentina. Per i dirigenti non una priorità, ma un profilo da mantenere nella lista finale. La scelta definitiva è attesa per fine mese. A riportarlo è gazzetta.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA