Cicchetti: “Sarebbe il momento giusto per prendere Bernard, che si è svalutato un sacco. Ma dovrebbe segnare di più”

Tra i papabili nuovi viola c’è anche il brasiliano Bernard, che allo Shakhtar gioca ormai poco. Su di lui si è espresso a Lady Radio l’agente Fifa Gianfranco Cicchetti: “L’ho seguito da quando militava nell’Atletico Mineiro ed era considerato una grande promessa, tanto che lo Shakhtar pagò quasi 20 milioni. Purtroppo in Ucraina non ha sfondato, è finito anche in panchina nelle gerarchie di Lucescu. E’ un attaccante destro, che ama giocare sull’out mancino per saltare l’uomo; è in grado di garantire continuamente la superiorità numerica e fornire assist ma deve trovare con più continuità la via del gol. Un approdo alla Fiorentina potrebbe essere il passo giusto per ritrovare il feeling con le luci della ribalta. Problemi di ambientamento? Direi di no perché ormai sono tre anni che gioca in Europa, ci sono altri giocatori che parlano la sua lingua a Firenze per cui tutto potrebbe essere facilitato. Potrebbe essere il momento giusto per prenderlo a condizioni economiche favorevoli, visto che il suo cartellino si è svalutato molto. Penso che si possa andare anche sotto i dieci milioni di euro, pur essendo un ex nazionale brasiliano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA