Cinquini: “Per Kalinic è il treno che passa una volta sola. Per il mercato c’è sempre la Coppa D’Africa da tenere d’occhio”

Kalinic in azione. Foto: Luca Fanfani/Fiorentinanews.com

L’ex direttore sportivo della Fiorentina Oreste Cinquini parla così a proposito di vari argomenti riguardanti la squadra viola: “Chiesa in Nazionale perché no? Lui è già pronto e darebbe all’Italia quella freschezza di cui si è spesso sentito parlare. Ha doti importanti, può solo migliorare. Sousa alla Juventus non ce lo vedo. Ha ottime doti di tecnico, ma credo che per i bianconeri servirebbe un profilo più equilibrato, anche dal punto di vista mediatico. Sul mercato Bernardeschi non si muoverà a gennaio, mentre in estate sarà più difficile tenerlo, mentre per Kalinic si tratta del classico treno che passa una volta nella vita. La Fiorentina dovrebbe cederlo, farebbe cassa. In entrata Corvino è imprevedibile, potrebbe pescare dalla Coppa d’Africa o dai mercati dell’Est Europa, che predilige.  Riguardo al dualismo tra Tatarusanu e Sportiello Io sono a favore del Made in Italy, starà a Sousa fare le proprie valutazioni. Certo è che se lo hanno preso… Secondo me la Fiorentina deve puntare su Coppa Italia ed Europa League: quando i viola iniziano la gara nel modo giusto danno problemi a chiunque, e in competizioni di questo tipo può essere un vantaggio.  Antognoni in società? Meglio tardi che mai…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Eh, allora sentiamo se quei 10 milioni che mancano ce li mette lui. Va bene?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*