Cinquini: “Sousa non doveva alimentare la polemica sul mercato. Facendo così ha generato solo malumori”

Sousa Carpi 2

L’ex direttore sportivo della Fiorentina, Oreste Cinquini, è intervenuto a Radio Blu per commentare quello che è successo dopo la fine del mercato e la frizione che si sarebbe creata tra il tecnico e la proprietà: “Sousa non doveva alimentare la polemica ma se era insoddisfatto del mercato doveva, nel caso, farsi sentire all’interno della società. Facendo così ha generato solo malumori”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. Tranquillo Stefano, perchè almeno per Tomovic il tuo discorso non vale visto che ha rinnovato fino al 2020. In campo darà quindi il massimo, cioè poco…….

  2. Infatti,come avevo già scritto,Sousa ha sbagliato i modi. Mi immagino come saranno motivati e vogliosi quei calciatori tipo Roncaglia,Tomovic o lo stesso Benalouane nell’apprendere che Sousa è insoddisfatto del mercato difensivo e che considera uova marce questi tre difensori. Voi la rischieresti una gamba per un allenatore che ha già deciso e addirittura fatto capire tramuta stampa che a giugno,se lui resta a Firenze,voi sarete cacciati via? Io giocherei solo per me stesso,puntando a fare belle giocate personali per mettermi in luce sul mercato,fregandomene dei risultati della squadra e delle belle figure che il tecnico farà se ottenessimo buoni risultati. Sousa doveva parlare coi dirigenti e con ADV chiuso in un ufficio,e dire in pubblico che i difensori che ci sono adesso,sono il meglio che lui potesse desiderare. È vero che sono professionisti,ma sono anche ragazzi normali e come tali ragionano.

  3. Appunto……le promesse mendacie o bugie pubbliche si, ma il rammaricarsi per un mancato ( voluto) obiettivo no……allora troviamoci d’accordo branco di buffoni!!

  4. uno continua sempre a farsi prendere x le mele ,se non si doveva lamentare in pubblico non si doveva promettere certi giocatori in pubblico

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*