Questo sito contribuisce alla audience di

Cognigni: “Bernardeschi ha manifestato la volontà di restare a Firenze. La Fiorentina però…”

Mario Cognigni, presidente esecutivo della Fiorentina, ha rilasciato un’intervista a Italia 7. Ecco le sue parole, a cominciare dal futuro di Bernardeschi: “E’ un ragazzo importante che ha manifestato la volontà di restare a Firenze. E’ stato lui a dirlo, senza che noi gli mettessimo pressione. La Fiorentina però non può identificarsi in un solo soggetto, ma deve essere in grado di riqualificarsi sempre e di trovare giocatori che tengono alla maglia. Sousa? Da quando è arrivato Corvino, ci pensa lui al comparto sportivo. Mi ha riferito che con il mister c’è assoluta vicinanza perché soprattutto quando le cose vanno male è corretto che la squadra e l’allenatore vengano supportati. C’è ottimismo perché abbiamo passato un momento difficile, ma come abbiamo visto anche nella partita tra Barcellona e Psg non siamo gli unici”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. Ma questo quand’è che esce da rompere. Ogni volta che parla è un dramma. Non capisce nulla di calcio ma nemmeno di comunicazione.

  2. Alessandro, Toscana

    Povero marco, strisciato fino al midollo e lecchino oltre ogni limite, un poveretto che si farebbe fare di tutto dai DV, ormai è andato, chiamate la neuro!!!!

  3. Zitto buffone di un contabile. Tutte le volte che parli mi fai ixxxxxx! La nostra pazienza è finita da un pezzo… occhio gnigni occhio!

  4. D’Agostino d’accordo, ma Frey? Miccoli? Poi toccherà a Berna e Chiesa. Anche Donadel come riserva non faceva schifo, parliamo di diversi anni fa, non di ora. Mi sembrano giocatori in linea con la “nostra dimensione”.

  5. Marco ma dove vivi?quattro gatti?qui non li vuole più nessuno

  6. Evvai un’altra bell’e venduto, ma fate festa invece di illudere la gente col nuovo stadio, buffoni. Spero che come me altri non rinnovino l’abbonamento, basta essere presi per culo!

  7. Gnigni ormai è identificato (a torto o ragione qui non conta, è ciò che appare ad essere rilevante e indicativo) da tutto e da tutti come il principale nemico della Fiorentina. Una proprietà anche soltanto dotata di normale raziocinio l’avrebbe già sostituito. Magari con un altro che nei fatti fa la stessa cosa, ma comunica meglio e risulti meno antipatico e distante alla tifoseria. La figura di Gnigni è troppo compromessa. Non ho mai visto un odio così diffuso (tranne per vittorio cecchi gori nell’anno del fallimento) in tutta la tifoseria per un personaggio interno alla Fiorentina.
    Gnigni non può rimanere, il tifoso viola non può tifare la squadra di Gnigni. Il fatto che i DV non lo caccino può voler dire solo due cose: a) sono incompetenti b) se ne fregano così tanto da non sapere quanto la tifoseria odi questo soggetto c) i DV lo fanno di proposito perchè odiano la Fiorentina.
    Per me è l’opzione b, ma a questo punto non mi stupirebbe più niente.

  8. Ci siamo molto riqualificati in questi anni e lo saremmo ancora di più’ vendendo i migliori e prolungando il contratto a Tomovic….ormai non sappiamo quanto ci sia di umano in queste dichiarazioni,ma chiamare il 118 con due infermieri che lo impacchettato per fare ricovero urgente?

  9. Ma perchè parla? Dire che “La Fiorentina però non può identificarsi in un solo soggetto”, induce a concludere che Berna può essere ceduto. Ma si rende conto delle stupidaggini che dice? Ogni volta che parla incita i tifosi ad arrabbiarsi con lui. Mi chiedo ma lo fa apposta? E’ un provocatore ?

  10. Tre ANSWER,se rileggi il tuo commento vedrai che ti sei risposto da solo. Tra quelli che la società ha cercato di far restare anche se volevano andarsene,ci sono dei gran bei calciatori (ed hai omesso Toni),gli altri,quelli che volevano restare a tutti i costi,sono giocatori mediocri oppure giocatori bravi ma che erano quasi a fine carriera. Non mi sembra tu abbia fatto un grande esempio per bistrattare la società.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*