Questo sito contribuisce alla audience di

Cognigni e Corvino in missione per cedere Bernardeschi: l’obiettivo della Fiorentina. Rincon? Viola anche in un secondo momento

Mario Cognigni in compagnia di Pantaleo Corvino. Foto: Fiorentinanews.com

Borja Valero è già pronto per poter iniziare la sua nuova avventura con l’Inter, ma il prossimo giocatore importante della Fiorentina a cambiare casacca dovrebbe essere Federico Bernardeschi. A breve, probabilmente già domani, dovrebbe esserci un importante incontro con l’AD della Juventus, Beppe Marotta da una parte, e il presidente esecutivo Mario Cognigni (accompagnato dal direttore generale Pantaleo Corvino) dall’altra.

La Fiorentina ha come obiettivo chiudere a quota 50 milioni di euro (40 milioni più bonus), la Juventus invece vuol restare al di sotto di quota 50 e vorrebbe anche una dilazione di pagamento. Salvo sorprese, la volontà dei bianconeri è quella di non far transitare il giocatore per il ritiro di Moena dove è stato convocato per il 17 luglio al termine delle sue vacanze.

RINCON E IL SUO CARTELLINO – Fiorentina e Juventus probabilmente parleranno anche di Tomas Rincon e del suo cartellino. Una trattativa però che dovrebbe rimanere separata rispetto a quella per Bernardeschi. Il centrocampista potrebbe arrivare a Firenze in un secondo momento. E’ comunque un nome che piace ai viola al pari del giovane talento Orsolini, divenuto di proprietà della Juve dallo scorso gennaio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

20 commenti

  1. pico della girandola

    Oh gente! li abbiamo “consigliati” noi di levassi da tre passi, mica avrete pensato che ci regalavano 200 milioni? Ora fanno cassa per rientrare poi, se e quando qualcuno si farà vivo per l’acquisto, si prenderanno il saldo. Ah, nel frattempo, a livello sportivo, saremo al minimo sindacale, lottare per la salvezza. Questo è il prezzo da pagare per vederli andare. Poi però ci sarebbe una riflessione da fare; non è che forse la loro azienda di famiglia sia un pochettino in crisi? Magari non di fatturato, ma di liquidità? e questo ha comportato la mancanza di investimenti nella Fiorentina? E forse era meglio aspettare a fare “casino” con le proteste?

  2. Nella foto i becchini della nostra Fiorentina, lavorano per l’impresa di pompe funebri dellavalle, che ha deciso di sotterrare la società e metterci una pietra sopra perché sono stati criticati e siccome credono che il giocattolo sia solo il loro lo rompono e ci fanno quello che vogliono. Ecco.

  3. Caro I’m bored, purtroppo ancora sarà lunga la strada che porterà alla vendita della Fiorentina, tu ironizzi, ma sarebbe finalmente una liberazione.

  4. Praticamente un incontro fra gobbi! E chi lo prenderà in tasca saranno solo i tifosi viola…

  5. Il dubbio???? Legittimo . Ma perché preoccuparci. I ciabattini se ne vanno ed è quello che noi volevamo, ora siamo contentissimi nessuno ci piglierà più per il sedere o no?

  6. Abbiamo disfatto la squadra . Venduto Borja e ora Bernardeschi. Tragedia immane. La Roma che ne ha venduti per racimolare soldi 5 va tutto bene perché alla fine si rafforzerà. Noi invece no. Ora poi che ci siamo anche disfatti dei ciabattini, non siamo contenti. Contentissimi non ci amavano .

  7. Bernardeschi 50 milioni va bene non è un fenomeno basta che questi soldi vengono rivestiti per prendere 3 giocattoli buoni

  8. Trattativa separata? Significherebbe solo un tentativo di prenderci per i fondelli, prima vendono Bernardeschi per 45 poi comprano Rincon per 5? Se avviene questo è meglio che non tornino a Firenze, a parte il fatto che Rincon è uno scarsone, vecchio ed ha anche uno stipendio di un milione.

  9. Totò e Peppino! Avranno messo il colbacco per il freddo e avranno portato la provola e il salame per la merenda?

  10. I ritiri sono belli da vedere se c’è la squadra al completo o quasi. ALTRIMENTI non ci va nessuno così prima o poi se ne accorgono.
    Che schifo di calcio.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*