Cognigni: “La Fiorentina sta crescendo bene. Aspettiamoci qualcosa di importante”

Mario Cognigni, presidente esecutivo della Fiorentina, parla a margine di una riunione che si è tenuta all’interno del ‘Franchi’: “Siamo vicini alla chiusura per il Main Sponsor e sarà Rogg a darne notizia una volta che sarà tutto concluso – dice a Radio Bruno – Io venerdì salirò a Moena, mentre non so cosa farà Andrea Della Valle. Quotidianamente seguo il ritiro della Fiorentina grazie a Corvino e mi dicono che si lavora molto bene. Il nuovo referente è Corvino. La Fiorentina sta crescendo bene e faremo un bel lavoro, abbiamo le idee chiare. Colpi in arrivo? Chiedete a Corvino. Aspettiamoci qualcosa di importante”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

24 commenti

  1. Te quindi fai Lorenzo di nome e Viola di cognome?

  2. La situazione è molto triste. La società ha detto e ripetuto che non vuole spendere nulla, ma i tifosi, non i ragionieri, i contabili e i “felicissimi di una plusvalenza”, vorrebbero acquisti. Ragazzi, non se ne esce, è inutile anche stare a discutere, ormai siamo divisi fra tifosi viola e “impauriti di perdere i fratelli” (che poi nessuno mi ha spiegato che male ci sarebbe se i Della Valle se ne andassero). Anche ieri sono stato offeso, ma poi, nessuno è riuscito a portare un’argomentazione valida che spiegasse perchè l’autogestione non si può fare con un’altra proprietà. Perchè non c’è risposta, ecco perchè.

  3. Se si escludono i soliti discorsi già sentiti, la cosa più interessante è quando dice “il nuovo referente è Corvino”. Abilissima mossa per levarsi dall’angolo nel quale lo aveva chiuso Sousa un mesetto fa con la storia delle mail, de Mario, suo unico referente. Cognigni si defila, ADV è stato esautorato da Sousa, sembra proprio tutto pronto per scaricare le colpe di eventuali risultati poco brillanti su mister e Pantaleo/parafulmine

  4. Fiorentino doc

    Qualcosa di importante? Il prestito di Tello eccolo a voi il grande acquisto. Ridicoli come ridicolo è chi difende ancora la società e crede ancora a questi parolai. Qui non è questione di gufare caro Bored è questione di essere realisti. I giocatori non hanno nessuna colpa come non l’avevano quando vennero fischiati 1 anno fa in semifinale di europa league. Chi deve essere preso a pedate è la società che ha una sola cosa in mente ovvero non spendere 1 euro. Adesso non vogliono nemmeno fare gli anticipi di cassa perchè l’obbiettivo non è migliorare ma non spendere e quindi meglio non rischiare. Cagliari, Sassuolo, Samp, Genoa, Bologna e Toro son tutte più attive di noi e di certo non fatturano di più. Smettiamola di nascondersi dietro a un dito. Diego non vuole cedere come ha detto perchè gli fa comodo associare il nome delle sue ditte a Firenze e ci terrà senza spendere solo per questo. O si manda via a pedate nel c oppure godiamoci i prossimi anni di mediocrità assoluta dove il 6sto posto questa volta si sarà solo massimo per davvero.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*