Cognigni rischia la squalifica, per Mutu un nulla di fatto a prescindere

Mutu Fiorentina Store

Lunga lista di rinvii a giudizio sul versante sportivo dell’inchiesta ‘fuorigioco’. Finiranno sotto processo presso il tribunale federale della Figc ben 14 società per ‘responsabilità diretta’ e 50 tesserati, fra agenti, dirigenti e calciatori. Per i club il rischio massimo è un’ammenda; per le posizioni individuali, invece, una squalifica, in base all’ipotesi di reato di frode fiscale e false fatturazioni. Tra le 14 società non c’è la Fiorentina, ma ci sono Inter, Juventus, Napoli, Palermo, Chievo, Genoa, Pescara, Catania, Cesena, Ternana, Vicenza, Livorno, Grosseto e Reggina. C’è però un ex viola, Mutu, che rischia una squalifica, ma visto che ha già smesso di giocare, sarebbe un provvedimento vano. Fra i dirigenti, ci sono Aldo Spinelli, Jean Claude Blanc, Alessio Secco, Aurelio de Laurentiis, Pierpaolo Marino, Giorgio Perinetti, Giovanni Sartori, Igor Campedelli, Piero Leonardi e Mario Cognigni. Fra i procuratori, spiccano Alessandro Moggi e Riccardo Calleri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Speriamo sia radiato almeno smette di danneggiarci questo buffone alla corte degli spilorci foulardati! Incrociamo le dita!

  2. Fosse la volta buona che ce lo levano dalle OO

  3. Una bella squalifica a vita, cosi’ ce lo togliamo dai 3 passi……

  4. Viola dal 1967

    Speriamo nella squalifica…magari a vita così ci togliamo dalle p…e il presidente ragioniere delle plus valenze!!!!

  5. Speriamo nella radiazione così si leva di torno.

  6. Ma che lo squalificassero a vita così si toglie via dalle balle questa eminenza grigia.Salica era molto meglio con un curriculum di primo piano.non si capisce perché è stato messo da parte

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*