Cognigni: “Sousa stai sereno. Non decido tutto io, ognuno si prenda le sue responsabilità”

Il presidente Cognigni, nella sua lunga intervista a Gazzetta.it parla anche del rapporto con Sousa: “Con Paulo abbiamo parlato spesso, ci siamo confrontati e abbiamo condiviso tante idee per il futuro. E i dirigenti vicino alla squadra ci sono sempre stati, ciascuno con il proprio ruolo. A Paulo, che abbiamo scelto e apprezziamo perché è un tecnico preparato e moderno e un uomo intelligente e ambizioso, dico con affetto: Paulo stai sereno, rigorosamente senza hashtag. Gli allenatori a Firenze hanno sempre goduto di grande libertà e non hanno mai subito ingerenze. Qui si lavora bene. Forse dopo un po’ lo dimenticano e se ne accorgono solo quando lasciano Firenze, almeno a vedere dai risultati ottenuti qui e poi altrove. Mi fa piacere che la mia presenza lo rassicuri tanto. Ma non decido tutto io, ogni settore ha la sua autonomia. E ognuno dovrebbe rispondere in base al proprio ruolo assumendosi le proprie responsabilità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

11 commenti

  1. un direttore di qualsiasi società si confronta con il proprietario o gli azionisti e poi detta le regole e le azioni della società. Certamente qualsiasi direttore NON può fare di testa propria ma deve saper gestire la società e poi rendere conto alla fine dell’anno . Se ogni volta si deve confrontare con ADV non è più un direttore ma un segretario e quindi non svolge il suo lavoro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*