Questo sito contribuisce alla audience di

Cognigni: “Stupito da Andrea Della Valle, l’accusa alla poca passione inaccettabile. Sono preoccupato per il futuro”

A far le veci della società viola ci pensa Mario Cognigni, che parla così in zona mista: “Ci sarà un periodo in cui non ci vedremo prima del ritiro, sulla partita di stasera potrei dire che rappresenta lo specchio di tutta la stagione, tra andamento e decisioni arbitrali. Nonostante questo abbiamo fatto 60 punti, anche se in alcuni momenti della stagione non siamo stati al top. Vorrei tornare sulle esternazioni del presidente Della Valle, mi hanno sorpreso perché non pensavo che Andrea dicesse queste parole, anche se la seconda parte del messaggio riguardava anche la governance importante di questa società. Sono abbastanza preoccupato, conosco bene Andrea e mi stupisce che sia arrivato solo adesso a fare queste dichiarazioni. L’accusa di non mettere passione o cuore nella gestione della squadra non è accettabile, gli ha dato fastidio il fatto che non sia stato percepito il rispetto che lui ha dato a questa città. Sento dire che non s è presenti, ma non significa timbrare il cartellino, significa vivere con il cuore, soffrire e gioire le situazioni del tuo amore, in questo caso della Fiorentina. Non significa avvitarsi su concetti inutili ma fare atti concreti, crederci, e quando non viene riconosciuto questo è giusto che un momento di riflessione la proprietà lo abbia. Tutto questo crea un po’ di difficoltà nella proprietà ma anche nei manager che ci lavorano; non ho parlato né con Andrea, né con Diego ma noto molta amarezza e dispiacere nel loro messaggio. Questo mette in difficoltà le aspettative sul futuro. La governance andrà avanti nel quotidiano e vedremo cosa indicheranno gli azionisti. Su Bernardeschi o altri temi ci saranno altre persone che parleranno dell’argomento”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

42 commenti

  1. Questa dichiarazione non fa che confermare quanto si pensava. Andrea non conta e chi comanda è suo fratello tramite il ragioniere. Dichiarare stupore alle parole di ADV è una falsità e chi crede a questo è un boccalone.

  2. Cognigni teme per il futuro…ma quello suo…dove lo ritrova un posto ben pagato dove l unico lavoro e’ due volte l anno portare i bilanci col segno positivo senza dover rendere conto sul come si ottiene

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*