Questo sito contribuisce alla audience di

Cognigni: “Tutte le carte in regola per andare avanti ma vorremmo condivisione della città”

Intervento importante in zona mista per il presidente esecutivo Mario Cognigni: “Io farei un plauso a questi ragazzi che hanno dimostrato che il loro crederci fino alla fine li ha portati a fare un risultato molto importante. Cosa non mi è piaciuto? Avrei voluto che fin dal primo tempo si giocasse con lo stesso animo della ripresa, però le partite vanno gestite ed è stato fatto molto bene. Formazione sbagliata? Non mi permetto di entrare nel merito delle scelte del tecnico, che ha fatto poi i cambi che reputava necessari. Perché resta sempre seduto? Questo va chiesto a lui. Contestazioni ai Della Valle? Oggi non le vorrei commentare queste cose, perché anche coloro che ci hanno sostenuto ed applaudito hanno la stessa importanza. Noi siamo in linea con i risultati delle scorse stagioni, non tutti gli anni sono uguali e noi stiamo dimostrando, nonostante abbiamo avuto dei vuoti, di essere in linea con le nostre aspettative. Pioli il futuro? Permettetemi di allargare il discorso: la Fiorentina è quella del 1926, della C2 e di oggi, animata da una grandissima passione e da un cuore viola. Il cuore di tutti, ma soprattutto della società, solo se tutte le componenti staranno insieme potremo raggiungere grandi risultati. Questo significa che per poter continuare a gestire con una certa forma mentis, è necessario che ci sia condivisione anche quando non ci sono risultati positivi. Io vi garantisco che le aspettative sono altrettanto forti rispetto a quelle dei tifosi, a cui va tutto il nostro rispetto. Noi vorremmo trovare condivisione anche nei momenti di difficoltà. Se ho pensato di lasciare? Il mio è un ruolo importante e difficile, ho pressione dall’alto dalla proprietà, sono diversi anni che non entro nelle decisioni del comparto sportivo. Il mio compito è quello di tenere la barra dritta e questa società ha tutte le carte in regola per proseguire”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

15 commenti

  1. Ma come Lei non c’entra niente con il reparto tecnico? Lei c’entra su tutto per la miseria. Lei è quello che ha le chiavi della cassaforte. Ogni decisione, acquisto, vendita o riconferma passa da Lei. Lei è quello che ha spedito via il nostro ex capitano in malo modo. Lei è quello che ha torto o a ragione spedisce via quello attuale. Lei è quello che decide tutto ma che non va in federazione a far valere la “Fiorentina”. Lei è quello che parla tardi e quando non serve sugli arbitraggi. Lei qui dentro è dio e con Lei tutti si devono confrontare.
    Qui qualcuno se la rifà con Corvino e con quello e quell’altro ma alla fine e purtroppo, tutto pende dalle sue decisioni. E’ lo Schettino della fiorentina che non contento di aver affondato una nave, la disincaglia e ce la rimanda a sbattere di anno in anno ma ha anche il coraggio di incolpare l’isola d’Elba perché Le viene incontro.
    Un po’ di vergogna no è? 🙂

  2. La penso come Marco in culo alla minoranza

  3. Marco#dellavallealèalè

    La città ha deciso?? Non ho visto fare nessun referendum. Hanno deciso 4 gatti senza cervello. Nessuno vi segue. Cambiate squadra. Ce ne sono altre in Italia. Non siete degni di tifare Fiorentina. Via. Sciò!!!

  4. Vattene via pezzente te egli scarpai m……si!

  5. I due personaggi negativi della Società ? Cognigni e Corvino

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*