Cois: “Sousa non lo capisco a volte, darei una chance a Di Francesco. Chiesa sarà un punto fermo della Nazionale”

L’ex viola Sandro Cois è intervenuto a Stop&Gol, in onda su Radio Fiesole: “È un periodo molto difficile per la Fiorentina, che ha fatto perdere la passione ai tifosi. Eravamo abituati a vedere un’altra Fiorentina, secondo me bisogna cambiare tanto. Per tanti il ciclo è finito, ci sono giocatori da cambiare. Sousa? Su certe scelte non mi trova concorde e non lo capisco certe volte. Chiesa? Sarà un punto fermo della Nazionale del futuro con Bernardeschi. Bisogna puntare su giovani italiani. In panchina darei la possibilità ad un giovane come Di Francesco, mio ex compagno di squadra. Ha fatto grandissime cose con una squadra normale e punta molto sui giovani. La Fiorentina deve sempre stare tra le tre posizioni, l’anno scorso è stato fatto un mercato ridicolo a gennaio e non è stata data la possibilità di lavorare per obiettivi importanti. Questo non deve capitare, si deve ripartire dai giovani e creare una squadra forte, prendendo anche spunto dall’Atalanta. Domenica il pronostico dice Atalanta, vanno a mille e la Fiorentina l’ho vista anche male fisicamente. Per la Fiorentina è l’avversario peggiore in questo momento. Kalinic? Sono contento siamo rimasto, se fosse andato via anche lui saremmo rimasti con poco… Ha fatto una scelta con la sua famiglia, io se fossi stato solo è chiaro che ci avrei pensato…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*