Colonnese: “Per diventare grande la Fiorentina deve migliorare l’aspetto mentale. Vecino sacrificabile”

Vecino Vainquer

Francesco Colonnese, ex difensore di Serie A e oggi vice allenatore, parla a Radio Fiesole: “Rossi part-time può fare la differenza nella Fiorentina e non lo metto in dubbio perché è un giocatore di grande qualità ma è difficile che possa accettare una situazione del genere. Sousa ha portato un calcio totale ed è giusto ripartire da lui, poi la Fiorentina è calata. L’organico della Fiorentina è da quinto posto e per lottare per qualcosa in più bisogna fare la stagione perfetta. Calo mentale? La crescita di una squadra passa anche dalla concentrazione e dall’attenzione durante tutta la partita. Questo voleva dire Paulo Sousa ed è l’aspetto che alla fine fa la differenza a prescindere anche dai giocatori. Se la Fiorentina vuole diventare grande deve migliorare proprio l’aspetto mentale. Difesa? Non ci sono tanti difensori in giro ma la Fiorentina ha bisogno di un altro centrale per completare il reparto con Gonzalo e Astori, manca dunque un centrale con queste caratteristiche. Fossi la Fiorentina sacrificherei Vecino perché non si può vendere Kalinic, attaccanti così sono merce rara. Quindi cederei un centrocampista perché comunque in giro se ne trovano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*