Questo sito contribuisce alla audience di

Come utilizzare il suo talento?

Uno dei volti nuovi di questa annata per l’undici di Montella è stato quello del brasiliano Ryder Matos, guizzante centravanti classe 1993, reduce dal prestito in Brasile. Le sue caratteristiche sono ormai note al tifo viola: velocità, tecnica e genio calcistico, con difficoltà in termini fisici e di realizzazione. Sono soltanto tre le reti siglate, perlopiù tutte in Europa League, nelle trentasei presenze stagionali, dimostrandosi un calciatore polivalente per l’Aeroplanino: prima o seconda punta oppure esterno dell’attacco a tre, il ragazzo di Seabra ha confermato di poter incidere maggiormente in qualità di spalla ad un altro attaccante, facendo un paragone con le debite proporzioni si potrebbe affiancare ad Ezequiel Lavezzi. E’ lungo il percorso di crescita che Matos deve ancora affrontare, ma sarebbe meglio mandarlo a fare le ossa oppure trattenerlo in Toscana per fornire al tecnico una valida scelta per il reparto offensivo?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

10 commenti

  1. Matos tiene velocita, tecnica, grinta.in due anni in milan, real madrid or barcelona

  2. Matos molto migliore che wolsky, rebic,bakic,matri,ilicic,joaquin,anderson ,.

  3. genio calcisico? mi e’ sembrato tutto fumo e poco arrosto. se e’ bravo allora l’anno prossimo diamolo n prestito a maturare e non x sostituire 2 fuoriclasse come rossi e gomez

  4. ‘Genio calcistico’ per me è un parolone, riferito a Matos.
    E’indubbiamente un buon giocatore che deve crescere, e molto…. tutto qui

  5. alberto violaclubromama

    SERIE B

  6. ALEXXXXX te lo ricordi Rebic? la prima palla che tocco’ prese il via a dritto per 30 metri senza guardare niente…..sara’ bravo ma capisce (calcisticamente) come un birro….gia’ aveva delle preferenze di ruolo e posizione, se ricordi fece storcere il naso a diversi….meglio Matos (per me)

  7. VADO CONTROCORRENTE.
    Matos e’ un bel giocatore che nel girone d’andata aveva la verve positiva, dopo ha perso un po’ di lucidita’ psichica ed e’ calato. Squadre di A o di B, nello stretto e’ notevole e poi fa bene la fase difensiva, per me e’ da tenere stretto (mai un gesto alla Balotelli pensate sia poco?) e’ brasiliano e …conta.

  8. E’ solo Montella a vedere talento in Matos, ha bloccato Rebic per dare spazio a Matos. In campionato Rebic un gol lo ha dato. Matos no.

  9. Se Matos,guizzante non sguizzante, autore di tre reti a squadre di serie B, ha genio calcistico!!!! Allora comprendo meglio chi sono i destinatari delle mie umili opinioni!!!!!

  10. posso anche sbagliare ma questo talento in Matos non lo vedo ed è stato il giovane più schierato da Montella,mi preoccuperei di più come utilizzare Wolski che secondo me è quello con maggiori margini di crescita e di sicuro talento

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*