Comotto: “Vorrei diventare un ds come Corvino. A Firenze faceva tutto bene”

Da poco ex calciatore ma rimasto a Perugia in veste di club manager, Gianluca Comotto sta studiando da direttore sportivo e al sito ufficiale di Alfredo Pedullà ha indicato Corvino come suo modello: “Pantaleo Corvino. Mi portò lui a Firenze e ogni giorno, guardandolo, imparavo veramente tanto. Gestione della squadra ma anche della società, dai rapporti con la stampa a quelli con lo staff medico, gli vedevo fare tutto e bene. La figura del diesse è in costante evoluzione, forse oggi l’aspetto relativo al mercato chiama in causa non oltre il 20%, il resto è gestionale. Così come è cambiato, quasi di pari passo, anche il modo di fare dei presidenti, sempre più operativi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1 Commento

  1. Fracazzo da Velletri

    Ho grande stima di Comotto ma ha scelto l’esempio sbagliato! !!

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*