Comune-Fiorentina la “guerra dei due mesi” per il progetto dello STADIO

“Vogliamo un anno di proroga”, “Sì alla proroga ma non si va oltre la fine del 2016”. Fiorentina chiede, il Comune di Firenze concede, ma non fino in fondo. Sull’edizione di Firenze de La Repubblica si legge questo retroscena sulla vicenda dello stadio nuovo che si è arricchita di un nuovo capitolo, preventivato e preventivabile, ma che rallenta inevitabilmente l’iter della costruzione del nuovo impianto dove dovranno giocare i viola. Il sindaco Nardella e i suoi su questo punto non hanno ceduto: “Confermiamo l’intenzione del Comune di chiudere l’operazione stadio entro l’anno, siamo impegnati al massimo su questo obiettivo e sulla realizzazione del nuovo mercato”, ha spiegato ieri l’assessore all’Urbanistica Lorenzo Perra. Perché questo rifiuto dei due mesi in più? “Nulla di trascendentale, nessuna polemica”, si fa sapere da Palazzo Vecchio. La fine del 2016 è semplicemente l’orizzonte che Nardella preferisce per avere le carte viola in tavola, si aggiunge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

4 commenti

  1. se non mi sbaglio nel 2017 è pronto anche quello di Ascoli

  2. supercannabilover

    Il progetto sblinda un po’ con lo scappellamento a destra con la prematurata e il vice sindaco tapioca con la perifrastica come se fosse antani

  3. Fradiavolo , sei una forza della natura. E che ce vo?

  4. E ci vuole tempo per fare un progetto e devono appuntire il lapis sai per appuntire il lapis quanto tempo ci vuole , devi trovare un buon appuntalapis prendere il lapis e metterlo dittro se no la punta viene storta oh ragazzi e ci vogliono mesi per farlo………………

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*