Questo sito contribuisce alla audience di

Condemi a FN: “Sentire che interessi alla Fiorentina è già bello di per sé. Mi sento un centrocampista alla Iniesta e se viene anche Coppolaro a Firenze…”

CondemiREGGIO CALABRIA – Fiorentina e Reggina, su quest’asse potrebbero esserci delle interessanti operazioni di mercato nel corso di questa sessione di mercato. In primo piano ci sono dei giovani che potrebbero venire dalla città dello stretto direttamente a Firenze. Fiorentinanews.com ha contattato Marco Condemi, centrocampista della squadra calabrese, dotato di ottima tecnica.

Lei è un classe ’95, un giocatore da formare ma di prospettiva. Le andrebbe di spiegare ai tanti tifosi viola che leggeranno questa intervista chi è Marco Condemi?

“Sono un giocatore con tanta voglia di fare. Il mio ruolo è quello di trequartista ma nelle ultime stagioni ho giocato anche come mediano (alla Pirlo) e centrocampista. Sono più offensivo che difensivo, molto bravo nel trovare gli spazi giusti e nel dialogare coi compagni. Alla Iniesta per intenderci”.

Il settore giovanile della Reggina ha prodotto un gran numero di giocatori in questi anni, non ultimo, l’attuale capitano della Fiorentina, Manuel Pasqual. Come lavora a Reggio un giovane?

“Si lavora con serietà. Qui a Reggio ti fanno diventare uomo, oltre che giocatore. Mi hanno insegnato il rispetto per l’avversario e a vivere secondo delle regole ben precise. Il Presidente Foti è stato come un padre per me”.

Ha parlato con la Fiorentina o con altre squadre in questo periodo?

“Chi mi vuole parla con il Presidente, non con me. Sentire dell’interesse di squadre come la Fiorentina è già bello di per sé”.

E’ consapevole del fatto che alla Fiorentina la concorrenza sarà tanta e che il pubblico fiorentino vorrà sempre il massimo?

“Certamente. Sarebbe stupido dire che la concorrenza non mi preoccupa, ma ho fiducia nei miei mezzi e nella mia voglia di fare bene per garantirmi un futuro migliore”.

Un altro suo compagno, Mauro Coppolaro, difensore centrale classe ’97, è oggi al centro di rumors che lo vorrebbero in orbita Fiorentina. Ha mai parlato con lui di mercato? Crede che sia pronto per compiere, come lei, il grande salto?

“Coppolaro è una grande persona, nonostante sia soltanto un ’97. Ha grandi margini di miglioramento e, per la sua età, è un giocatore molto interessante. Con lui scherziamo spesso delle questioni riguardanti il mercato, la Juve, la Fiorentina, ma mai seriamente. In quanto alla sua maturità c’è da dire una cosa: io ho visto due campionati di Mauro, uno con la Primavera in cui faceva la differenza ed uno con la prima squadra. Purtroppo in Serie B puoi essere forte quanto vuoi ma se hai ancora il fisico di un ’97 non puoi essere determinante come lo saresti con i tuoi coetanei”. (Intervista a cura di Mario Labate)

© RIPRODUZIONE RISERVATA