Cop: “Auguro a Rebic la carriera di Batistuta, ha colpi unici”

image

Duje Cop, protagonista assoluto della vittoria del Cagliari a Firenze, ha parlato così di Ante Rebic attaccante croato di proprietà della Fiorentina: “Rebic è un mio grande amico, ci conosciamo dai tempi delle nazionali giovanili, ho sempre ritenuto che sia un talento e credo che quest’anno lontano da Firenze gli abbia fatto bene per capire quello cose che non hanno funzionato per lui nel suo primo anno in Italia. E’ un grande calciatore, ha colpi unici, gli auguro di tornare presto alla Fiorentina e di fare la carriera che ha fatto in questa città un giocatore come Batistuta”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

8 commenti

  1. Cmq battute a parte Rebic al Red Bull Lipsia ha giocato fino a gennaio, poi s’è fatto male, inoltre è mal visto dall’allenatore sempre a causa del suo carattere sfrontato. Rebic è poco furbo e poco diplomatico, è forte e sa di esserlo, quindi se vede che gioca qualcuno + scarso di lui, lo dice in faccia al mister e si frega con le sue mani. Malgrado ciò è sempre convocato nella Nazionale Croata, quella che Conte dice esser + forte dell’Italia e che potrebbe buttarci fuori dall’Europeo.

  2. X Claudio: Invece a Matos in Brasile (al Porto Alegre non al Santos) sono venuti i calli al sedere visto che sta sempre in panca e il campo lo vede col binocolo.
    Matri invece sta andando benissimo, non è il capocannoniere della Serie A?

  3. Si, Ulisse hai ragione. Infatti da quanti gol sta facendo in Germania se ne sente l’eco…. Fare polemica per fare polemica quanto ci piace a Firenze. Ma vienvia

  4. OGNI PAROLA (ovviamente)

  5. Sottoscrivo OGNI PEROLA scritta da Ulisse.

  6. Perchè il mister gli preferiva Matos e i falsi nueve Ilicic e Joaquin se non addirittura Cuadrado schierato da punta. E’ vero che Rebic ebbe qualche infortunio ed è vero che il ragazzo è un pò impertinente, ma tenendolo fuori Montella ha penalizzato la squadra.
    Tutti gli allenatori hanno le loro simpatie e antipatie ma x il bene della squadra, se sono intelligenti, in caso di necessità dovrebbero metterle da parte.
    L’anno scorso Rebic avrebbe fatto molto meglio di Matos, Matri e dei falsi nueve.

  7. Rebic è ancora giovane, deve crescere e maturare calcisticamente ma anche di testa, e deve imparare a ad esser più furbo.
    Quest’estate il suo prestito in Germania m’è sembrato un pò punitivo.
    Rebic disse in un’intervista che aspettava il ritorno della squadra (in tournee in Sud America) x dire a Montella che voleva giocare.
    Dopo 2 giorni e con la squadra ancora in tournee, fu dato in prestito.
    L’anno scorso, malgrado l’assenza di Rossi e Gomez, Rebic giocò solo 2 mezze partite facendo 2 gol.

  8. La differenza è che Batistuta aveva anche testa Rebic invece no…………………..

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*