Corradi: “Se lascia Firenze Gomez ricomincia a segnare come prima. Fiorentina paga assenza di un centravanti finalizzatore”

Bernardo Corradi, ex calciatore e ora opinionista Mediaset è intervenuto all’interno della trasmissione ‪‎Città Viola‬. Così si è espresso sul fallimento di Gomez a Firenze: “Credo che diversi fattori hanno influito sul suo mancato inserimento nella Fiorentina, uno fra tutti l’adattamento al campionato italiano. E’ un giocatore che ha sempre segnato e a Firenze ha fatto fatica a trovare la sua dimensione. Il mio pensiero è che, qualora dovesse partire, ritornerebbe a segnare con altre maglie con la costanza del passato”. Su Pepito Rossi: ” Il ragazzo ha una grandissima positività e una grandissima forza di volontà che deve essere la base per la sua rinascita l’anno prossimo”. Sul salto di qualità della Fiorentina: “La squadra ha fatto un buon percorso europeo, soprattutto per la qualità del gioco espresso. Purtroppo ha pagato l’assenza di un centravanti in grado di finalizzare la grande mole di gioco creata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

6 commenti

  1. Si, ha segnato con le difese tedesche.
    Si, ha segnato nelle competizioni europee giocando in una squadra che creava 20 occasioni da gol a partita.
    Grazie tante!!!
    Uno dei giocatori piu sopravvalutati della storia.
    Per farlo segnare bisogna che il pallone gli sbatta addosso!!!
    I veri attaccanti invece il gol lo cercano come dei predatori affamatissimi!

  2. Sarà un caso ma Toni con noi 9 gol e al Verona 18-20 gol a stagione, Gomez gran bomber e a Firenze ha fatto flop, Matri dopo un buon inizio, gol sbagliati, emarginato, poco servito, finale di Cop italia giocata con Ilicic falso 9 e persa, con Matri unica punta disponibile in panca. Quest’anno Matri col Genoa 7 gol nel girone d’andata, coi gobbi gol decisivi e ieri ha alzato la coppa. Ripeto sarà un caso (forse) ma qualche domanda me la faccio. Sono sbagliati Toni, Gomez e Matri o il manico?

  3. Ai vada ………one della su donna

  4. Intanto Matri sta festeggiando la coppa Italia.E già per Montella non era buono, io auguro a Marione di dimenticare presto questa storia. D’ altronte a qualcosa gli e’ servita questa disavventura, ha imparato un’ altra lingua, per quel che gli può servire.

  5. anche secondo me

  6. Per me se si cambia allenatore,ricomincia anche alla Viola

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*