Corsi a FN: “Vecino e Brillante mi hanno stupito, in Europa League per i viola sarà fondamentale la partita d’andata. Valdifiori andrà via mentre Tonelli…”

VecinoPresentazione2Siamo agli sgoccioli della stagione e la Fiorentina è in lotta ancora su due fronti: quinto posto ed Europa League. Nella testa dei giocatori viola è naturale che l’obiettivo principale sia Varsavia e la finale di EL ma non c’è solo la competizione europea: tra la partita d’andata contro il Siviglia e quella di ritorno c’è una partita molto importante. Stiamo parlando del derby tra Fiorentina ed Empoli, in programma domenica al Castellani: la banda di Sarri, grazie ai tre punti conquistati contro il Torino, è matematicamente salva mentre i viola dovranno sudare fino all’ultimo per riuscire ad agganciare quel quinti posto che consente l’accesso diretto alla fase a gironi di EL. Ed è proprio in quest’ottica che Fiorentinanews.com ha contattato in esclusiva Fabrizio Corsi, presidente dell’Empoli.

Presidente, che derby si aspetta domenica e che clima si respira ad Empoli in vista di questa partita?

“Siamo molto contenti per la salvezza raggiunta, per noi è come uno scudetto. Affrontare una partita come quella di domenica, che è molto sentita dai nostri tifosi, sarà elettrizzante e saremo avvantaggiati dal fatto di non avere l’assillo del risultato. Auspico che ci sia un pubblico all’altezza che rispecchi la tradizione di grande sportività di queste due tifoserie”.

Che ci può dire a proposito di Vecino e di Brillante?

“Sono due ragazzi in continua crescita. Vecino ce l’ha fatto vedere, è un ragazzo straordinario che sta completando la maturazione e per farlo al 100% dovrebbe giocare altre trenta partite in un campionato e non so se questo sarà possibile a Firenze. Brillante invece è arrivato un po’ acerbo, pur avendo grandi qualità: è cresciuto molto in questi mesi ad Empoli ed in futuro potrà dimostrare il suo valore. Attualmente sono due giocatori da Empoli e credo che ci potrebbero fare comodo anche in futuro”.

Un fiorentino come Lorenzo Tonelli potrà vestire un giorno la maglia viola?

“Spero per lui che possa giocare nella Fiorentina ma non nella prossima stagione. Mi auguro di non aver il problema di dover valutare la sua cessione perché mi sembra un giocatore insostituibile per la nostra squadra: per lui andare via a 25 o 26 anni non fa differenza”.

A Firenze si parla di Valdifiori come possibile erede di Pizarro. Il suo futuro è lontano da Empoli?

“Valdifiori andrà sicuramente via da Empoli perché per lui a 29 anni è l’ultimo treno che passa e giustamente vuole avere un’opportunità in una squadra importante. E’ due mesi che si parla di lui e di due grandi club che lo vorrebbero ma al momento c’è solo una trattativa piuttosto concreta con una squadra tedesca. E’ chiaro che le italiane aspetteranno perché c’è incertezza sui nomi degli allenatori che siederanno sulle panchine nella prossima stagione”.

Ormai siamo agli sgoccioli della stagione, dove può arrivare la Fiorentina in campionato ed in Europa League?

“Credo che in campionato il quinto posto sia ampiamente alla portata dei viola, perché non vedo grandi concorrenti: la Samp e l’Inter sono in crisi anche dal punto di vista fisico, l’unica squadra di cui i viola devono preoccuparsi è il Genoa che ha un grande tecnico che ha allenato a dovere i suoi per questo rush finale. In Europa invece credo che la Fiorentina possa far bene, anche perché negli ultimi tempi la squadra migliore viene schierata in EL, segno che è questo il vero obiettivo stagionale. A Siviglia l’ambiente sarà molto caldo e la Fiorentina dovrà fare una prova importante per giocarsi la finale nel ritorno del Franchi”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

5 commenti

  1. Brillante? ma perche’ quest’anno ha giocato? come fa a vedere una crescita della sua maturita’?

  2. Secondo me Brillamte l’hanno preso in prospettiva, pensando al lungo periodo (proprio come Vecino che è stato un anno ad allemarsi solo, poi 6 mesi al cagliari e 1 all’empoli)e credo che abbiano fatto centro, è costato 500 mila circa al massimo e non so a che livelli arriverà e se co punteranno molto o poco o se ci vedono una plusvalenza ma da aul po che si è visto in estate uno così tra un anno o 2 potrebbe valere almeno un 2,5 mln o 5 mln x come va il mercato.

    Rigiardo a Vecino considerando che abbiamo tanti centrocampisti in scadenza (Aquilani, Vargas, lazzari )e Kurtic in prestito (nn so chi resta , lazzari va,vargas è un esterni ma a volte fa da jolly, kurtic e Aquilani son quelli che interessano a Vecino,potrebbe sostituire 1 dei 2 ),insomma tra i 6/7 centrocampisti del prossimo anno dovrebbe starci, poi dipende se sarà la qurata , 5/6 o settima scelta , se nelle prime 6 scelte lo spazio l’avrà.

  3. Secondo me Brillante a parte l’errore nella partita di Roma è un giocatore importante in prospettiva, ha buoni piedi, dinamicità e tiro…Vecino se torna deve sentirsi importante per poter giocare, ( nel senso di una rotazione normale all’interno di una rosa) altrimenti se non è ben visto dall’allenatore meglio resti altro anno a fare esperienza. Ma a centrocampo dobbiamo comunque mettere gente fresca, motivata e dinamica…

  4. E se vi tenete Rillante x altri 2 anni e riprendete Vecino(magari fossi nella fiorentina rinnoverei di un altro anno a brillante che ha comunque 20 anni e bisogno di giocare con continuità ma prima di farlo un anno come questo x ambientarsi ad un ambiente nuovo e migliorare tantissimo tecnicamente che in australia saranno atleti ma il calcio nn è il massimo, quindi ti tempo ne ha bisogno, forse anche KEWEll che era un fenomeno in un campionato dimoortante co sará arrivato dopo anni di gavetta.

  5. Ma quanti minuti ha fatto in totale Brillante all’Empoli? Non ho seguito le loro partite. Redazione avete qualche approfondimento in merito?
    è entrato in campo solo una volta giocando la miseria di 4 minuti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*