Corvino: “Capezzi e Fazzi, ecco come sta la questione. Della Valle motivatissimi, per Gomez non faremo sconti”

Pantaleo Corvino in conferenza stampa. Foto: Fiorentinanews.com
Pantaleo Corvino in conferenza stampa. Foto: Fiorentinanews.com

Il dg viola Pantaleo Corvino ha affrontato altri temi a Radio Bruno Toscana: “Fair play finanziario? Ci sono state imposte delle regole ben precise dalla Lega. Capezzi e Fazzi? Questo è un argomento molto complesso. Ci siamo trovati ad un anno dalla scadenza e in questi casi vuol dire che sul ragazzo non c’era fiducia. Davanti a questa valutazione, o ci si ricrede e si fa un errore dando uno stipendio superiore al valore o si perde il giocatore. Noi abbiamo fatto la nostra scelta. L’ambiente che ho ritrovato a Firenze è lo stesso che ho lasciato. Sono motivatissimo. Della Valle? Li ho trovati disponibili come sempre, pronti a fare tanti sacrifici economici per mantenere la Fiorentina al vertice. Rossi? E’ stato un calciatore che ho sempre apprezzato, siamo stati ad un passo dall’acquistarlo quando il Parma non lo riscattò dal Manchester United. Dopodiché, nella notte il Villareal chiamò i Pastorello e offrì al giocatore uno stipendio che noi non ci potevamo permettere. Rossi è un giocatore della Fiorentina, abbiamo deciso di valutare tutte le situazioni nell’interesse del giocatore e del club. Gomez? Non faremo sconti a nessuno, è un grande giocatore e lo sta dimostrando. Spero che domani faccia due gol e l’Italia tre. Abbiamo in rosa sei attaccanti e questa sarà una partita a scacchi. Non sento la pressione, stiamo lavorando a fari spenti con energia e motivazione per non deludere la società e i tifosi. Diks? Mancano solo le firme. Dragowski e Diks sono potenzialità nelle quali credo. Ne arriveranno altri simili nelle prossime ore”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

16 commenti

  1. Mi spiace X la persona, ma Pradè negli ultimi due anni ha fatto disastri..
    Anche con Berna e Baba ha sbagliato a non farli rinnovare prima…
    Casi del genere nelle squadre top non avvengono..
    L’incapacità di prendere un difensore decente in due sessioni di mercato ha poi dell’incredibile.. Gilberto? Costa?
    Ora speriamo in corvino…

  2. Eder, quella bellezza di 18 milioni si son tramutati in 70 milioni (considerando che ci regalarono Savic nell’operazione Nastasic)…

  3. Ti sbagli … el hamdaoui è arrivato a giugno con prade , quindi il contratto lo ha ri-discusso lui, e yakovenko l’anno successivo lo stesso anno è arrivato Mario Gomez…

  4. Babacar rinnovato a 1,5 milioni ci dimostra che Corvino ha ragione. Conoscendo le pastoie societarie però non darei troppa colpa a Pradè, il quale non aveva certo potere di firma sui contratti. La soluzione migliore è farli giocare a Firenze e valutarlo.

  5. Chianti Gallo Viola

    È vero quei tre giocatori sono costati molto alla società che però si è fidata ciecamente per prenderli del buon Pantaleo…dopo la fiducia sono arrivati anche i sorrisi perché con la vendita hanno incassato oltre 60 milioni di euro. Poi concordo con te che nel mucchio non tutti gli affari nascono con la plusvalenza!

  6. Su una decina di corvinate solo 3 hanno dato buoni frutti…ricordo tuttavia che quei tre in totale sono costati la bellezza di 18 milioni (8 Jojo, 7 liajc, 3 nastasic)…inoltre il corvo, che ritiene troppo esose le richieste di Capezzi gettando le responsabilità su prade’, è lo stesso che ci lasciò in eredità due quinquennali pesantissimi a El hamdoui (1,2 milioni) e yakovenko (600 mila €)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*