Corvino, con l’elmetto e in trincea, difende la sua Fiorentina

andreadellavallecorvinocognigni

Quando tornò alla Fiorentina Pantaleo Corvino aveva capito quale difficile compito lo aspettasse, per questo in sede di presentazione disse di essere tornato con l’elmetto, pronto alla guerra. Il direttore generale dell’area tecnica sapeva cosa volevano da lui i Della Valle e ci è riuscito, impossibile negarlo, perché la Fiorentina porta a casa un attivo di bilancio importante e soprattutto un abbattimento impensabile del monte ingaggi. Ora Corvino, dopo la conclusione di un mercato in entrata che ha lasciato l’amaro in bocca, non solo non toglie l’elmetto ma si mette in trincea per difendere il suo operato, la sua Fiorentina. Chiaro che i tifosi si aspettassero di più, le cessioni e i bilanci non sono propriamente gli argomenti giusti per far breccia nel cuore dei tifosi. Ma Corvino non arretra, ha portato a termine il suo compito ed ora è pronto a difendere le sue scommesse, tutti quei giovani che sono arrivati alla corte di Paulo Sousa ma che in pochi conoscono davvero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

28 commenti

  1. Mi spiegate un pò quali sono le squadre che si sono rinforzate più della viola rispetto all’anno passato, apparte la rubens?
    Il Napoli con un Higuain in meno?
    La Roma che ha venduto Pjanic?
    L’inter nella bufera più completa con un’allenatore..boh
    Il milan che va a raccattà giocatori a pochi euri, porannoi.
    L’unica in “palla” delle seconde linee è il sassuolo,
    Ergo se ne deduce che c’è solo una grande violaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!

  2. MIRKO,il tuo è un messaggio assurdo. Cioè tu stai dicendo che la nostra squadra,senza Alonso,senza Mati e con Sanchez,Cristoforo e Olivera,più una serie di ricambi che lo scorso anno non avevamo,andrà in B prendendo pallonate da tutti? Accipicchia,dalle partite che ho visto lo scorso anno non mi sembrava che Alonso e Mati spostassero gli equilibri della squadra in codesto modo. Capperi,con Alonso e Mati siamo arrivati in Europa e siamo stati per due mesi in testa alla classifica,senza Alonso retrocediamo. Allora il Chelsea ci ha fregato,un terzino che,da solo,fa diventare una squadra da retrocessione ad una da coppe europee,vale almeno 100 milioni,altro che Pogba. Strano che,per il novello Roberto Carlos,non siano arrivate alla rissa Real,Bayern,Barca e Manchester. Ma vaia vai te Alonso e Mati Fernandez,che se non c’era Conte su quella panchina del magnate russo(cioè un allenatore che lo ha visto dal vivo qui in Italia),e un Milan con l’acqua alla gola,col piffero che ti davano quella montagna di soldi per questi due. A quest’ora,il primo era sempre a ciondolare sulla nostra fascia sinistra e l’altro faceva ancora il pesticcia nella nostra tre quarti(quando giocava). Ha ragione Corvino,punto.

  3. Stefanoviola quando si andrà’ in b con una squadra cosi e ci piglieranno a pallonate in tutti i campi nazionali e internazionali vedremo se contano i bilanci o la voglia di investire a codesti ciabattini di m gliene un tubo a loro interessa quella topaia in via de tornabuoni e a quelle sudicie scarpe e al colosseo si impiccassero si stava meglio con vecchi giri almeno lui era tifoso e i campioni li teneva e le coppe anke se pole le ha vinte questi pantofolai in 15 anni 0 titoli persino i de laurentis e i potuto hanno vinto più’ di loro ah già’ dimenticato far play finanziario permettendo x vincere bisogna spendere e non vivacchiare illudendo i tifosi ke vanno allo stadio tutte le domeniche in Fiesole x cui ddv e adv e gnini fuori dalle palle Firenze ha esaurito la pazienza

  4. Ma vai a ca*** tu e specialmente chi ti ha messo di nuovo qua!! Ogni anno diventiamo sempre più ridicoli.

  5. Per giudicare il mercato- specie in presenza di tanti giovani, ai più carneadi- bisogna aspettare il responso del campo. In ogni caso si DEVE tener presente che: a) chi paga l’orchestra sceglie la musica, perciò se la proprietà ha dato quelle direttive- e le ha date- Corvino era obbligato a seguirle! Come ho detto in altre circostanze il suo è stato un mercato intelligente. Infatti ha pagato SOLO i giovani calciatori che gli davano più di una garanzia di futura crescita. Gli altri sono SOLO prestiti che saranno valutati nel corso di questa stagione e poi deciderà se comprarli o meno. In ogni caso nel mercato appena concluso vi è più di una perla; una il prestito biennale di Toledo che quasi tutti gli esperti dicono essere destinato a diventare un top player, come del resto Maganjic e Fedriga. L’altra la vendita al suo prezzo di Gomez. E mi fermo qui per non tirarla a lungo…..

  6. Stefano per disastrose intendevo le ultime due sessioni escludendo quella attuale che al momento non può essere giudicata(come ho detto all’inizio del commento) finché non capiremo le scommesse di Corvino quanto valgono e per questo ci vorranno almeno 15-20 partite.
    Se permetti ribadisco che le ultime due sessioni sono state disatrose con acquisti di Kone, Benaoulane, T. Costa, Cessione di Savic(senza rimpiazzarlo anzi dando via basanta per risparmiare l’ingaggio), vicenda salah e altre magagne e avrei voluto il signor Andrea(Diego è troppo superiore per certe cose) in conferenza stampa a metterci la faccia almeno una volta!!!!!

  7. Corvino ha le sue colpe. 1)per tutto luglio e l’inizio di agosto non ha fatto altro che annunciare:tifosi state tranquilli,datemi fiducia farò una squadra molto più forte! I vari Diks,Milic,Cristoforo sono i nuovi Gilberto,yakovenko e brillante. Lo sappiamo tutti che ha eseguito gli ordini,ma almeno lui non ci deve prendere per il culo. Taci e lavora senza falsi annunci. 2)non solo nonha risolto il problema cronico del terzino ds,ma forse l’ha creato anche a sn. 3)operazione all’ultimo giorno di mercato con Alonso,veramente squallida. Uno come lui sapeva già di quella mossa di mercato da un pezzo…nessuno mi venga a dire il contrario. Solo che uno tra lui,Borja e Kalinic doveva essere venduto. Ma se dava via Kalinic o Borja aveva il mondo viola e Sousa contro. Ha scelto il male minore e lo capisco,ma non farlo all’ultimo con l’alibi del tempo scaduto per riprendere un giocatore valido.

  8. Bravo,uno che ragiona

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*