Corvino e Sousa, un incontro a quattr’occhi: “Tanto non ti cacciano”

corvino-sousa
Prima di intervenire insieme in sala stampa, Pantaleo Corvino e Paulo Sousa si sono visti a quattr’occhi. La Repubblica fa una ricostruzione dell’incontro avvenuto tra i due e mette in evidenza il ruolo tenuto in questa vicenda da parte del dirigente viola. Corvino ha provato a ricucire, mentre il presidente esecutivo, Cognigni, ha chiesto per l’ennesima volta all’allenatore di pensare al campo. “Tanto non ti cacciano” questo è il concetto arrivato alle orecchie del tecnico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

9 commenti

  1. Guarda che figura di me*** si fa a milano bravo sosa cuesta è tutta colpa tua vattene

  2. Ho letto da qualche parte che un imprenditore cinese sta controllando per l’acquisto della Fiorentina. Redazione vi risulta? Se così fosse si spiegherebbero i mancati investimenti della società. Elementare Dott. Watson….

  3. A proposito di di Sousa e dei suoi varii commenti: mi sembra di aver capito che Lui sia libero in conferenze stampa da qualsiasi impegno societario e quindi di dire praticamente ciò che vuole. Di questo fatto chederei a Voi Redazione conferma. Se ciò corrispondesse a verità… non vorrei ulteriormente,io, commentare!

  4. Che storielle simpatiche che racconta la Repubblica, hanno poteri paranormali lì, soprattutto il Ferrara. Riescono a carpire magicamente le parole di un ‘faccia a faccia’, a due, e poi le riportano, sono magici, eletti della chiarudienza, io mi chiedo perchè mai facciano i giornalisti sportivi, questa è roba che potrebbe essere utile alla CIA, all’FSB, c’è gente che sacrificherebbe popoli per poter utilizzare i poteri magico-taumaturgici di soggetti come il Ferrara che scrive per la Repubblica. L’ascolto a distanza è potere semi-divino, che spreco utilizzarlo in ambiti banali queli il calcio, sport deteriore per il popolino. Consiglierei a Ferrara di cambiare mestiere, finchè può farlo di propria volontà.

  5. Io non capisco. Ma perché dovrebbe farsi cacciare? A giugno il suo contratto scadrà e potrà andare dove vuole. O qualcuno pensa che voglia stare a casa e riscuotere? Non è assolutamente il tipo. Troppe cose che non tornano, c’è qualcosa che non sappiamo? Comunque sarebbe bene lasciarlo lavorare in pace, senza scalmanarsi per ogni parola. È bravo, vediamo di finire bene questo campionato.

  6. Io ad un anno di transizione non mi voglio arrendere. Abbiamo tutto per fare bene e lottare. Testa al campo. E se il mister non fosse in grado di reagire sarebbe giusto cambiare.

  7. Se La Repubblica ha ricostruito l’incontro vuol dire che tanto riservato non era… A questo punto sorgono dei dubbi… Un incontro a quattr’occhi con un quotidiano di mezzo…. Mah!!!
    X redazione: Il giornalista ha provato a ricostruire cosa si sarebbero potuti dire o lo da per certo?.
    Lo dà come l’abbiamo messo nel pezzo. Redazione

  8. Fracazzo da Velletri

    Che dirigenti!che battute!che società! Stiamo toccando il fondo!!

  9. Tutte queste cose fanno della Fiore una Societa’ allo sbando…bisogna ricominciare da capo tutto come con Prandelli e poi con Montella.Prima di esigere rispetto dai mezzi di informazione occorre comportamento dignitoso in casa propria e purtroppo qui si ha la sensazione di menefreghismo e di superficialita’

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*